bacaro_esterno

Chi non conosce i bacari (far bàcara, è il sinonimo veneziano di festeggiare), le tipiche osterie veneziane dove gustare degli sfiziosi cicheti e le ombrete di vino? I cicheti, come sapete, sono gli assaggini di piatti di cucina veneziana, più i meno come le tapas. Le ombrete, invece, sono i piccoli bicchierini di vino.

bacaro_do_mori

La cosa divertente è che non serve fermarsi in un solo locale. Si può mangiare un bocconcino al bancone, bere un goccio di vino e spostarsi verso il locale successivo. Spizzichi qua, spizzichi là –  il pranzo è fatto, e l’esperienza è davvero simpatica.

Domanda fondamentale per noi foodies è sapere dove andare a far bàcara?

Ve lo dico io, perché stavolta sono stata guidata letteralmente per mano da un’amica di Venezia, una instagrammer molto seguita, @sildipi alias Silvana di Puorto.

1. Al Merca’

L’ambiente è piccolissimo di pochi metri quadrati, senza posti a sedere, in compenso c’è un’ampia scelta di 40 etichette tra vini bianchi e rossi, birre e il classico spritz. Da mangiare invece troverete le polpettine di carne, i mini panini con svariati ripieni, quali baccalà mantecato, tonno e sedano, o tonno radicchio e salsa di cren, oltre ai classici prosciutto, formaggio e pancetta.

Al Merca’ Fondamenta Riva Olio (Mercato di Rialto tel. 3468340660)

2. Il Diavolo e l’acquasanta

diavolo_acqua_santa

Sempre a pochi passi del mercato di Rialto, ha le pareti ricoperte di foto e cimeli ed è sempre affollatissimo da gente locale di tutte le età. Le specialità sono: testina, musetto, baccalà, sarde in saor, zuppa di trippe.

Il Diavolo e l’acquasanta San Polo. Calle della Madonna 561/B tel. 041.2770307

3. Il Bacareto da Lele

bacareto da lele

Il locale è posizionato di fronte alla chiesa di San Nicola da Tolentini, a due passi dal Piazzale Roma e dal parcheggio. Le specialità della casa sono panini mignon, gustosi ad un ottimo prezzo: con lo speck o la porchetta oppure con salame e funghi , mortadella e peperoni, pancetta e carciofini. Il locale è piccolo non ha posti a sedere, ha solo due botti all’esterno dove appoggiare il bicchiere, ma è sempre pieno (Veneziani in pausa o studenti della vicina Università Iuav).

3. Il Bacareto da Lele (Campo dei Tolentini) Santa Croce, 183

4. La Vedova Cannaregio

Osteria La vedova Venezia

E’ quasi impossibile sedere in questo tipico bacaro Veneziano. In effetti è una tra le più note osterie di Cannaregio per i suoi cicheti, che si possono gustare in piedi: le mitiche polpettine, sempre calde e croccanti, il baccalà mantecato e le sarde in saòr, serviti con polenta bianca.

La Vedova Cannaregio (Ca’ D’oro) 3912, tel. 041 528 5324

5. Osteria Al Timon

bacari_venezia

Il locale si trova vicino al Ghetto Ebraico, e la selezione di cicheti è ampia ed invitante. Pezzettini di pane fresco con svariati condimenti (patè di fegato d’anatra, pomodori secchi succosi e formaggio di capra friabile, mozzarella e pomodoro fresco) o fette di polenta grigliata con il pesce (i preferiti dai Veneziani).

Osteria Al Timon (Fondamenta degli Ormesini), Cannaregio 2754 tel. 39 041 524 6066

6. Cantina Vecia Carbonera

Questo bacaro è frequentato soprattutto da Veneziani e studenti, ed è noto per lo Spritz. Gustose le bruschettine con i condimenti a seconda della stagione: baccalà mantecato, patè di fegato grasso, formaggi a pasta molle ecc. La ricetta del loro Spritz è quella storica: 1/3 di prosecco (vino bianco frizzante dei colli Veneti), 1/3 di acqua gassata (o Seltz) una fetta di limone e ultimo , a seconda dei gusti, 1/3 Campari o Cynar o Aperol. Costo circa 2 €.

Cantina Vecia Carbonera (Campo Della Maddalena), Cannaregio 2329 , tel. 0415242388

7. Enoteca Cantina aziende agricole Roberto Berti

cantine-aziende-agricole

Grande selezione di cicheti e ombrete, oltre ai piatti tradizionali a pranzo e cena. Da provare sicuramente il vino raboso e le polpettina di zucca con formaggio, pancetta e patate.

Enoteca Cantina aziende agricole Roberto Berti Sestiere Cannaregio (Rio Tera Farsetti) 1847, tel. 333 345 8811

8. Osteria Al Portego

bacaro-al-portego

Pare che sia il preferito tra gli studenti di Venezia, è sempre molto affollato, anche perché è gestito da giovani. Pochi tavoli all’interno, per cui si sta in piedi o fuori. I cicheti sono prevalentemente di pesce (da provare le sarde in saor, il tonno alla Livornese, il baccalà alla Vicentina, le seppie al nero, il granchio e le insalate di fagioli), accompagnati da un bicchiere di prosecco.

Osteria Al Portego (San Lio) Castello 6015, tel. 041 5229038

9. Bacaro Cantina Do Mori

Nel più antico bacaro di Venezia l’atmosfera è quella di una volta, con damigiane dappertutto, mentre il soffitto è tappezzato di paioli di rame. C’è una ricca proposta di cicheti a base di carne e di pesce. La specialità della casa è il “francobollo“, un piccolissimo tramezzino quadrato, farcito con granchio, gamberetti, prosciutto, coppa di toro e molto altro, tutto a 1 € (un bicchiere di vino a 2,5 €). Peccato che cortesia e qualità di servizio non siano di casa e la gestione sia deludente.

Bacaro Cantina Do Mori San Polo, 429 (pochi metri dal Mercato di Rialto) tel 041 5225401

10. Osteria Enoteca al Volto

osteria al volto venezia

A pochi passi dal ponte di Rialto e dal palazzo del comune. Qui si possono gustare tanti squisiti cicheti che cambiano a seconda del giorno e della stagione. Crostini e mini panini con baccalà mantecato, speck e tarassaco, finocchiona, lardo pepato con pomodorini secchi, bresaola di manzo con crema di carciofi. Ampia scelta di cicheti di pesce, dai folpetti alle sarde in saor, gamberi ecc. Il proprietario, un giovane Muranese di nascita ma dall’aspetto nordico, alto e con capelli rossi, è decisamente simpatico e mette subito le persone a proprio agio. Si parte da 1 € per un ombreta della casa e da 2 € in su per i cicheti.

 Osteria Enoteca al Volto Calle Cavalli (campo San Luca, sestriere San Marco) 4081 tel. 041/5228945

11. Osteria alla Ciurma

osteria alla ciurma

Vicinissimo al mercato di Rialto, c’è questa osteria con 2-3 tavoli e qualche sgabello. Il locale è minuscolo,  ma si può “cicchettare” e bere un’ombra anche all’esterno. I cicheti sono freschi e di stagione, e come si usa, variano in base alla proposta del mercato. Ottime le polpette di carne e gli arancini di ragù e verdure. Si parte da 1 € per cicheto e da 2 € per un ombreta della casa. Frequentata da giovani e non solo, è luogo ideale per aperitivi e spuntini veloci.

Osteria alla Ciurma San Polo (Calle galeazza, Rialto), 406 tel.  340 6863561

12. Bacaro Trattoria da Fiore

moeche

E’ una famosa cicheteria dove si mangia il baccalà mantecato, le seppioline ai ferri o quando anche fritte, durante la stagione giusta – in primavera – le moeche  con la polenta bianca, le sarde in saor, i calamari fritti , le verdure di ogni tipo; e poi i nervetti con la cipolla, il fegato alla Veneziana, il tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino. Pochi tavolini all’interno del locale, ma ci sono sgabelli e ripiani fuori. Però attenzione, in certi orari la calle è talmente piena che il passaggio è davvero faticoso!

Bacaro Trattoria da Fiore San Marco (Calle delle botteghe)

Ecco fatto, avete un bacaro al mese. Oltre ovviamente a quelli che potrete suggerire ai nostri lettori. Non vi fate pregare!

[Aggiornamento: se avete bisogno di altri bacari, ecco la mappa per sestieri]

[Immagini: Giulia Nekorkina, Silvana Di Puorto, Girovagate, italianrestaurantandrecipes, TripAdvisor, isaporidibmisiedo, Passione Gourmet]