World Pastry Stars: chi sono i 10 super pasticcieri che guardano al futuro

Tempo di lettura: 3 minuti

Il 25 e 26 maggio c’è un appuntamento immancabile per chi ama la pasticceria: il World Pastry Stars.

Lo consigliamo a chi vuole andare a fondo nello studio delle ricette, capire i meccanismi che muovono l’economia di questo settore, confrontarsi con i pesi massimi della categoria e passare alla pasticceria 2.0.

Iginio MassariA dirigere i lavori Grand Hotel Des Iles Borrommes- Regina Palace di Stresa, insieme a Carla Icardi direttore de Il Pasticcere dell’editore Italian Gourmet, c’è Iginio Massari, presidente onorario dell’AMPI (Accademia Maestri Pasticceri Italiani) che ai lettori di Scatti di Gusto ha già svelato i segreti per 10 dolci perfetti.

Il parterre conta 10 invitati internazionali, riconosciuti come i maestri della Pasticceria. Non solo artigiani, ma imprenditori e promotori di nuove tendenze. Parleranno di produzione, gestione, organizzazione, marketing e packaging. Attraverso i racconti delle sfide affrontate e delle scelte prese, verranno svelati i punti cardine del loro successo e tracciato il futuro della pasticceria, con focus sulla travolgente novità della rivoluzione informatica nel settore.

Tra super pasticcieri c’è Gino Fabbri che ha portato l’Italia a vincere l’edizione 2014 de la Coupe du Monde de la Pâtisserie.

Ecco chi sono e di cosa parleranno.

1. Luca Montersino (Italia)

Luca Montersino

Pasticcere ufficiale di Eataly presenta “Alta qualità e grandi numeri, un binomio possibile” perché l’artigianalità è presente anche nella grande distribuzione.

2. Frédéric Cassel (Francia)

Frédéric Cassel

“Dalla Francia al Giappone: diversi prodotti per diverse nazioni”, un pasticcere che dopo Berlino, Casablanca, Kyoto e Tokyo ha saputo adattare i prodotti in base ai gusti ed abitudini dei Paesi, per tornare da vincitore in Francia.

3. Ehsan Hosseini (Emirati Arabi)

Ehsan Hosseini

“Pasticceria di lusso nei paesi emergenti”, un’interessante panel per i pasticceri che guardano ai Paesi arabi.

4. Norihiko Terai (Giappone)

Norihiko Terai

“La pasticceria di lusso da forno: non una utopia ma una realtà”, non poteva mancare un punto di vista asiatico nella discussione.

5. Santi Palazzolo (Italia)

Santi Palazzolo

Come “Esportare la pasticceria italiana all’estero”: l’export non solo dei prodotti, ma della cultura siciliana all’estero.

6. Pierre Hermé (Francia)

Pierre Hermé

Immancabile, parla del packaging che lo ha reso famoso e chi meglio di lui può spiegare “La pasticceria di lusso”?

7. Gino Fabbri (Italia)

Gino Fabbri

Presidente in carica dell’ Accademia Maestri Pasticceri Italiani, illustra: “Il rapporto tra artigiano e industria: collaborare per lo sviluppo”

8. Miguel Moreno (Spagna)

Miguel Moreno

“Sviluppo del servizio al cliente all’epoca di internet”: è il pioniere della vendita online di prodotti dolciari.

9. Jean Philippe Darcis (Belgio)

Jean Philippe Darcis

“Pasticceria di lusso, dal laboratorio al packaging”.

10. Jeff Oberweis (Lussemburgo)

Jeff Oberweis

“La linea boulangerie in pasticceria: il completamento di gamma”, ma chi l’ha detto che la pasticceria è solo dolce?

Infine una tavola rotonda che pone una domanda cruciale in riferimento al packaging di lusso: valore aggiunto o costo inutile in ambito dolciario?

Carbonara Au Koque Piccolo Lago

E per concludere i lavori, una cena di gala curata da Marco Sacco, chef patron del Piccolo Lago di Verbania (2 stelle Michelin).

Potete acquistare il biglietto di accesso al congresso e il posto a tavola a 250 € direttamente on line.

Scambio di battute: il tonno e il manzo uno scambio di sapori fra terra e mare
Carbonara “Au Koque”: il piatto che ha fatto la storia del Piccolo Lago
Capretto al Fumo: in Ossola lo cuciniamo così

E per dolce? 3 interessantissime proposte da 3 selezionati pasticceri italiani.

Al via le scommesse!

World Pastry Stars. c/o Regina Palace. Corso Umberto I, 29. Stresa (Verbania)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui