50 Best 2015. Le posizioni dal numero 51 al 100

Tempo di lettura: 2 minuti

Bottura Rai News 24

Per la prima volta nella storia del The Word’s 50 Best Restaurants, la classifica dei più importanti ristoranti al mondo, è stato deciso di anticipare le posizioni dal 51 al 100.

Le prime posizioni si conosceranno il 1 giugno (seguendo su Facebook e sugli altri social) e solo allora sapremo come si sarà piazzata l’Italia che a oggi conta sulla posizione numero 3 occupata da Massimo Bottura.

Noi per ora vi segnaliamo che il migliore Italiano in questa parte della classifica è Umberto Bombana con il suo 8 e mezzo in posizione 62 che sopravanza Davide Scabin sceso purtroppo dalla posizione 51 alla 65.

Crippa tre stelle MichelinMassimiliano Alajmo

Non c’è Enrico Crippa, invece, il che lo fa pensare nella parte alta della 50 Best (l’anno scorso era al numero 39) al pari di Max Alajmo (46), nostre tre stelle Michelin.

Vincono quelli più noti ma anche non effettivamente visitati? Il refrain trova un suo fondamento nella scalata del ristorante Diverxo che ha capitalizzato il suo famoso video balzando dalla posizione 94 alla 59: ben 35 gradini in un sol colpo e la possibile vittoria del premio One to Watch insieme a Daniel Boulud (carriera) e a Hélène Darroze (migliore chef donna).

The Pearl Sepia SydneyScabin-fassona-camino-2-Cena-Festa-a-Vico-2012

Voi ne avete visitato qualcuno di questi che seguono?

I (quasi) migliori ristoranti del mondo: dal 100 al 51

100. Manresa. Los Gatos, Stati Uniti d’America

99. Lung King Heen. Hong Kong, Cina

98. Vila Joya. Albufeira, Portogallo

97. Esperanto. Stoccolma, Svezia

96. Mikla. Istanbul, Turchia

95. Fu1015. Shanghai, in Cina

94. Masa. New York, Stati Uniti d’America

93. Jungsik. Seoul, Corea del Sud

92. St John. London, UK

91. Belcanto. Lisbona, Portogallo

90. Estela. New York, USA

89. Zuma. Dubai, Emirati Arabi Uniti

88. The Tasting Room a Le Quartier Français. Franschhoek, Sud Africa

87. Brae. Birregurra, Australia

86. Hajime. Osaka, Giappone

85. L’Effervescence. Tokyo, Giappone

84. Seppia. Sydney, Australia

83. Tegui. Buenos Aires, Argentina

82. Le Louis XV. Montecarlo, Principato di Monaco

81. Joe Beef. Montreal, Canada

80. Daniel. New York, Stati Uniti d’America

79. Ryunique. Seoul, Corea del Sud

78. La Maison Troisgros. Roanne, Francia

77. Indiano Accent. New Delhi, India

76. Fu Lui Hui. Shanghai, Cina

75. Coi. San Francisco, Stati Uniti d’America

74. Jaan. Singapore

73. The Fat Duck. Bray, Regno Unito

72. Restaurant at Meadowood. St. Helena, Stati Uniti d’America

71. De Librije. Zwolle, Olanda

70. Waku Ghin. Singapore

69. Momofuku Ko. New York, USA

68. Nerua. Bilbao, Spagna

67. NoMad. New York, Stati Uniti d’America

66. Accumulare. Copenhagen, Danimarca

65. Combal Zero. Rivoli, Italia

64. Maaemo. Oslo, Norvegia

63. L’Atelier de Joel Robuchon. Parigi, Francia

62. 8 ½ Otto e Mezzo Bombana. Hong Kong, Cina

61. Martin Berasategui. San Sebastián, Spagna

60. Hedone. Londra, Regno Unito

59. Diverxo. Madrid, Spagna

58. Quay. Sydney, in Australia

57. Septime. Parigi, Francia

56. Saison. San Francisco, Stati Uniti d’America

55. The Clove Club. Londra, Regno Unito

54. Hof van Cleve. Kruishoutem, Belgio

53. Hertog Jan. Bruges, Belgio

52. Tim Raue. Berlino, Germania

51. Geranium. Copenhagen, Denmark

[Link e Immagini: Theworld50best]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui