Cerasuolo e Montepulciano: ecco i piatti da abbinare

Vino

rosé-la-valentina

Da brava cacciatrice di rosé non mi lascio sfuggire l’occasione di nuove scoperte. Stavolta è stato il turno di una cantina abruzzese, La Valentina.

Con La Valentina siamo in Abruzzo a Spoltore, in provincia di Pescara: un’azienda ecosostenibile di circa 40 ettari. Dalla sua cantina escono classici: Montepulciano, Trebbiano, Fiano, Pecorino e, ovviamente, Cerasuolo.

la-valentina

Non smetterò mai di stupirmi della complessità dei vini abruzzesi, ed è  indiscutibile che, dopo aver assaggiato il vino da solo, venga voglia di accompagnarlo a un piatto o a un prodotto. Che non devono essere per forza di territorio come ha fatto il ristorante Settembrini con un menu ad hoc.

pecorino-la-valentina

Per iniziare un bel Pecorino, fresco, floreale e leggermente minerale come aperitivo.

Passiamo subito al Cerasuolo Superiore, Spelt, 2014, nuova annata da pochi giorni sul mercato. È il rosé che volevo: carico di colore che sembra succo di melograno, equilibrato e per niente vinoso, come capita spesso ai rosati. Vino sapido ma leggero, intrigante ed elegante nelle sue sfumature di frutti rossi e retrogusto di melograno. Un rosé che mi piacerebbe anche in versione spumantizzata (chissà se un giorno lo faranno) e con il quale vorrei giocare, abbinandolo ai cibi. Da Settembrini l’hanno abbinato allo sgombro marinato con puré di piselli, zucchine crude e i suoi fiori.

È la volta del Montepulciano d’Abruzzo 2012, linea Classica, dall’etichetta minimal chic. Un bel color rubino carico, dai profumi speziati e caldi, con i sentori di frutti rossi e rosa canina. Ottimo vino, gentile e non invadente, ma abbinato al risotto (perfetto, al dente) al granchio e alle erbe essiccate, tra qui prezzemolo e finocchietto, è forse stato eccessivo. Sarei rimasta sull rosé (e non perché sono di parte).

Poi tocca al Montepulciano d’Abruzzo 2011, Spelt, linea Terroir. Tannico, corposo, opulento, carico di profumi e sapori, sempre spezie e frutti di bosco. L’abbinamento è perfetto: il filetto di maiale cotto a bassa temperatura con due salse ai pinoli e ai peperoni. Lo servirei anche con le carni arrostite e il ragout, oppure con un abbacchio alla brace. Un vino che piace a molti, qui su Scatti di Gusto.

spuma-caffé

L’ultima portata, la delicata spuma al caffè, è migliore del caffè stesso: fresca, vaporosa, poco dolce, indispensabile come uno sgroppino.

Mi sono promessa di approfondire con La Valentina, anche perché ci sono altri vini da degustare e da godere, magari direttamente in cantina.

Ma voi conoscete questa azienda? Io vi dico, non lasciatevela sfuggire.

Settembrini Vino e Cucina. Via L. Settembrini, 25. 00195 Roma. Tel. +39 06 3232617

La Valentina. Via Torretta, 52, 65010 – Spoltore (Pescara). Tel  +39 085 44 78 158




Di Giulia Nekorkina

Di Giulia Nekorkina

Moscovita di nascita, romana da 25 anni, Rossa di Sera da 10 anni, innamorata della vita, appassionata di bollicine, adora cucinare e mangiare. Il miglior museo è un mercato, il miglior regalo è un viaggio.