Anzio

Non so voi, ma io, appena posso, scappo da Roma e vado sul litorale. Il dolce far niente al mare, come ben sapete, fa venire fame, e allora scatta la domanda, per noi essenziale: dove andiamo a mangiare? Una risposta l’avete con la nostra guida ai 10 indirizzi imperdibili sul “mare di Roma”.

asticiotto-640x426

Oggi vi porto ad Anzio, e vi pongo davanti alla scelta tra Romolo al Porto, un’istituzione, e L’Asticiotto, in attività da diversi anni. Da quando l’ultimo, alcuni anni fa, si è trasferito dal lido di ponente al porto, a 100 m da Romolo, è cresciuto molto, ed è diventato una valida alternativa ai “soliti noti”. Ne avete avuto un assaggio anche con la ricetta dei tagliolini all’astice.

Per me la parte più sfiziosa del pranzo o della cena sono gli antipasti. Quella moltitudine di assaggini crudi e cotti che soddisfano il palato e placano la fame tanto da finire il pasto dopo 10-15 mini piattini. Quindi mettiamo a confronto gli antipasti di entrambi i locali, dando per scontato che parliamo di pescato del giorno, niente surgelati né pesci importati dall’Atlantico.

Da Romolo

Da Romolo si possono ordinare 10 assaggini di cotto a 25 € oppure 10 di crudo a 30 €, senza parlare di singoli antipasti “istituzionali” o anche  innovativi.

Bella presentazione, buoni i sapori, peccato che dopo si ha ancora fame e ci si butta sulle portate successive (spaghetti allo scoglio, spaghetti alle vongole alla maniera di Romolo o una strepitosa minestra di pesce anziate).

L’Asticiotto

L’Asticiotto offre una generosa selezione di antipasti, crudi e cotti, a 25 €, e i piatti non si contano, nel senso che possono essere 10 o 12 o 15: dipende dal pescato e dall’estero del cuoco.

Normalmente sono sufficienti per saziarsi, ma la gola chiede di più, e allora un bel tagliolino all’astice o uno spaghetto alle telline non si nega a nessuno.

Vi dico solo i risultati finali, eravamo in tre, e siamo andati da entrambi in due giorni consecutivi.

Da Romolo abbiamo preso i crudi, i primi, e due bottiglie di prosecco, e il conto finale era di 145 €.

Dall’Asticiotto abbiamo preso gli antipasti misti e i primi, sempre due prosecchi e abbiamo pagato 120 €, ma con la maggiore soddisfazione perché più appagati.

Ora sta a voi dirci dove andate a mangiare ad Anzio e cosa preferite ordinare.

Da Romolo al Porto. Via del Porto Innocenziano, 19. Anzio (Roma). Tel. +39 06.984 4079

L’Asticiotto. Via del Porto Innocenziano 1. Anzio (Roma). Tel. +39 06.9844165

7 Commenti

  1. In 3 è un ottimo rapporto qualità prezzo se la qualità è quella descritta, soprattutto riguardo alla freschezza del pesce.
    È la FRESCHEZZA il rischio più grande per chi entra in un ristorante di pesce.Un ristoratore può acquistare una mattina del pesce pescato nella notte. Il problema è in quanto tempo viene smaltito quel pesce, in giornata, entro il giorno dopo, entro due giorni, entro una settimana? Il pesce nelle celle si può conservare bene per più giorni ed anche la legislazione definisce il concetto di freschezza in modo ampio.
    Ma per voi che significa pesce fresco? Quanto tempo dal momento in cui è stato pescato.
    Il secondo rischio è che un pesce freschissimo può essere deturpato da cotture prolungate o alti errori in cucina.
    L’ultimo rischio è di pagare un conto salato, che fa più male quando la merce non era all’altezza, per freschezza e preparazione, del prezzo pagato.
    È difficile, non dico impossibile, trovare un ristorante di pesce che offra contemporaneamente freschezza, buona preparazione e buon rapporto qualità prezzo.Queste considerazioni valgono per tutti i ristoranti dipesce d’Italia

    • In realtà c’è scritto pescato del giorno, non pesce fresco che in effetti potrebbe dare luogo a diverse interpretazioni.
      Io invece chiedo: dicendo
      “parliamo di pescato del giorno, niente surgelati né pesci importati dall’Atlantico” cosa si sottintende riguardo all’abbattimento previsto dalla legge nel caso di somministrazione di pesce crudo?

  2. non mi è mai successo di avere fame dopo gli antipasti di Romolo: uno più buono dell’altro e che sembravano non finire mai (e chi mi conosce sa che non sono proprio inappetente)

    l’Asticiotto non lo conosco, ma spero di colmare presto la lacuna

  3. sono stato sabato all’Asticiotto perche’ Romolo era pieno già dalle sette e mezza e non aveva possibilità di trovarmi un posto. Ci sono andato verso le otto di sera. Altri due ristoranti vicino hanno rifiutato di farci sedere pur avendo le prenotazioni alle nove e mezza. All’Asticiotto ci hanno visti con una bimba di tre anni e hanno detto prego accomodatevi spiegandoci pero’ che alle nove e mezza avevano tutti i posti occupati. E già questo fa capire la differenza e l’intelligenza dei proprietari. Antipasti non a livello d Romolo ma molto buoni,spaghetti con le vongole francamente troppo oliati (gran peccato perche’ le vongole erano ottime), fritto di calamari e gamberi perfetto e sicuramente con utilizzo di olio non “ripassato”. Valida alternativa a Romolo senza dubbio anche se di spanna inferiore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui