Roma. Lorenzo Cogo stupisce da Settembrini. E ora c’è Salvatore Tassa

Tempo di lettura: 2 minuti

Lorenzo Cogo

Settembrini cambia pelle.

Al termine del tradizionale mese di feste con presentazioni e chef ospiti per un calendario ricco e goloso, il ristorante come lo conosciamo sarà trasformato.

Già pronto il varco con il bar che porterà cucina e area preparazione al piano strada per un nuovo Settembrini: diciamo da aperitivo molto rinforzato.

Perché il nuovo ristorante Settembrini si sposterà nei locali adiacenti, quelli in cui c’erano la farmacia e la gioielleria. Bisognerà attendere ottobre per l’inizio dei lavori e dicembre per l’apertura (secondo Oscar Farinetti che ora gioca in squadra con Marco Ledda).

Nel frattempo c’è da deliziarsi con il programma settembrino.

Come abbiamo fatto io e la mia commensale con la cena preparata da Lorenzo Cogo, stella Michelin a El Coq che è a Marano Vicentino. Non proprio dietro l’angolo e quindi, anche se si tratta di una trasferta in una cucina non sua, benedetti questi eventi che portano uno chef sotto casa.

Saumur Champigny Terres Chaudes

Quattro portate e un vino da scegliere tra i consigliati da Luca Boccoli. Il Saumur Champigny di Roches Neuves andrà benissimo con il primo e il secondo.

Siamo seduti all’aperto: l’ingresso dell’autunno lo festeggiamo così.

tomino

Il tomino di capra con noci verdi candite e sciroppo di chiodi di garofano vira veloce verso ildolce. Ma è un attimo. Appena il formaggio si spande l’equilibrio è ben studiato.

risotto

Leggendo di risotto di genziana, peperone e prugne selvatiche come prevedere la sensazione dominante? Ancora equilibrio grazie al “fondo” di peperoni che lega dolce e amaro.

pancia di maialino

La pancia di maialino con yogurt caramellato e verdure in agrodolce è forse il piatto più suadente della serata.

gelato

Se si esclude il gelato alla vaniglia con pera, nocciola e caramello wasabi. Non un semplice commiato.

Anzi, sarebbe da andare subito a El Coq a provare a casa sua il ragazzo prodigio Lorenzo Cogo che di anni ne ha 29 e un brillante futuro davanti a sé. Che dovrebbe portarlo anche in una nuova location a Vicenza città. Una manna per gli spostamenti senza auto degli appassionati di gastronomia.

Salvatore Tassa

E, per restare in tema di viaggi e ospiti, domani – 24 settembre – a Settembrini ci sarà un’icona della ristorazione laziale: Salvatore Tassa con il suo NU’bazzar, “luogo di libertà assoluta dove si incontrano tutte le tecniche del mondo sfruttando i prodotti del territorio”.

Si parte alle 19 con 5 snack: cono de papas, philcheese, tacos di scottona, panino al vapore, raviolo al vapore di maiale nero casertano (15 €) per continuare con Fettuccine, pomodori secchi e Campari (10 €), Sashimi caldo di tonno (13 €), TiramiNU’ (7 €). Il menu per due persone costa 70 €.

grappa

Buoni motivi per bissare il successo di Lorenzo Cogo. Oltre alla profumata grappa della buona notte.

Settembrini. Via Luigi Settembrini, 21. Roma. Tel. +39063232617

1 commento

  1. Ma a che età smetteremo di chiamarlo…RAGAZZO?
    E’ probabile che tra qualche anno dovrà ritoccarsi le rughe frontali 🙂
    Sulla prodigiosità:
    si è un po’ fermata…normalizzata.
    Cioè siamo nella norma…del monotono conformismo stellare,
    ormai dominante in molti locali italiani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui