Pasta Rummo. La ricetta di Luciano Villani, chef del beneventano

Tempo di lettura: 1 minuto

Aquapetra Resort notturno

La pasta Rummo è l’ingrediente più gettonato di questa settimana che speriamo volga al bello definitivo.

Nel beneventano a me piace andare alla Locanda del Borgo dell’Aquapetra Resort. 

Ai fornelli c’è Luciano Villani che ha preparato questa ricetta per il#SaveRummo come già ha fatto Pietro Parisi, altro chef campano.

Protagoniste, le Tripoline.

Tripoline N°81 con salsiccia rossa di Castelpoto e friarielli

#saverummo pasta friarielli salsicce

Ingredienti

400 gr pasta rummo tripoline N°81
100 g salsiccia rossa di Castelpoto
50 g friarielli
Olio extravergine 200 gr
Sale
Aglio 60 gr
Peperoncino 20 gr
Brodo vegetale

Procedimento

Soffriggere a fuoco lento la salsiccia rossa con poco olio extravergine e bagnare con brodo vegetale.

Preparare la base di olio all’aglio e peperoncino mettendo in una busta sottovuoto 180 g di olio extravergine,20 gr peperoncino secco 45 gr di aglio privo dell’anima,lasciare in infusione a 65 gradi vapore per 45 minuti.

Sbollentare per 7 minuti i friarielli in acqua poco salata,dopo bloccare la cottura in acqua e chiaccio, frullare, aggiustare di sale e di olio profumato.

Cuocere la pasta per circa 8 minuti, mantecare nel sugo di salsiccia e impiattare sulla crema di friarielli.

2 Commenti

  1. La pasta rummo è davvero buona, l’ho già assaggiata più volte, ma…da quando ho provato la pasta Setaro non riesco più a farne a meno! Sono stato fortunato ad averne in regalo un pacco in un cesto pasquale e, da allora l’ho cercata invano. Qualche settimana fa sono stato fortunato nel trovare un sito specializzato nei prodotti tipici campani, dal quale mi approvvigiono più volte l’anno! il sito è questo: http://www.ilmozzare.it/shop/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui