Olio extravergine di oliva: Rajo, eccellenza dell’Umbria

Tempo di lettura: 2 minuti

Olio extravergine di oliva

Dopo la stagione da dimenticare dello scorso anno, il 2015 si sta rivelando un’ottima annata per la produzione dell’olio extravergine doliva, confermando le previsioni e le aspettative di molti produttori sia in termini di qualità e di quantità. Il recente scandalo dell’olio extravergine contraffatto deve indurci a indirizzare meglio e con più attenzione le nostre preferenze in materia di olio.

olive olio

Vi abbiamo già spiegato come scegliere un olio extravergine d’oliva degno di questo nome. Ora, andiamone a scoprire uno davvero speciale, in una regione chiave per la produzione di olio extravergine d’oliva in Italia: l’Umbria.

ulivo

Amelia (TR), bassa Umbria. Tra le colline coltivate a girasoli e grano, i filari dei vigneti e, qua e là, qualche boschetto di lecci e querce che imbruniscono le campagne con macchie più scure (sennò che “umbra” sarebbe), viene prodotto un olio pressoché unico in Italia.

Extravergine, ovviamente – poiché in Umbria sanno bene che l’olio o è extravergine o semplicemente non è – l’olio extravergineRajo” viene estratto dal ‘frutto’ di circa un migliaio di ulivi secolari della zona, una tipologia autoctona che, in passato, ha rischiato di scomparire e sulla quale è stata nuovamente rivolta l’attenzione in termini di produzione monovarietale (grazie anche grazie all’impianto di nuovi esemplari da parte di alcuni agricoltori della zona).

olio oliva estrazione

Estratto tramite processi meccanici rigorosamente a freddo, l’olio extravergine “Rajo” viene prodotto dall’azienda “Il Frantoio” Suatoni che da più di mezzo secolo è attiva nel settore (prima con il nonno Franco, poi con suo figlio Vincenzo e oggi con Francesco Suatoni, nipote del fondatore). Già affermati e conosciuti nella zona per la produzione dell’extravergine estratto da diverse tipologie di olive (in particolare moraiolo, leccino e frantoio), dal 1998, Francesco ha voluto scommettere sulla produzione monovarietale del “Rajo” producendo un olio extravergine dal gusto e dalla raffinatezza assolutamente unici.

La particolarità dell’olio extravergine “Rajo” sta nel suo gusto assai deciso; i belli i profumi di mallo di noce, mandorla fresca, muschio e cicoria e l’ottimo bilanciamento tra la giusta piccantezza (che ricorda quella del pomodoro verde) e un’amarezza morbida ed elegante, lo rendono perfetto per condire una tagliata di carne ai ferri o, meglio ancora, una zuppa di legumi umbri. S’intende: rigorosamente a crudo e da centellinare (visto che, da autentico prodotto di nicchia qual è, viene venduto solo in bottiglie da 0,5 litri).

Amelia

Se siete interessati a provare l’olio extravergine “Rajo” e molte altre tipologie di olio extravergine di oliva della bassa Umbria, potete recarvi alla Maratona dell’Olio che si terrà ad Amelia (TR) venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 novembre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui