Ricette. Il tacchino ripieno a casa il Giorno del Ringraziamento

Tempo di lettura: 1 minuto

Thanksgiving tacchino

Domani è il Thanksgiving Day, festa tutta a stelle e strisce. Vi avevamo segnalato alcuni ristoranti sparsi per la penisola che per l’occasione proporranno un menu a tema.

Ma se avete voglia di cimentarvi nella cucina targata Usa, non vi va di uscire o nella vostra città nessun locale propone una serata ad hoc, eccovi direttamente dall’Hard Rock Cafè (chi meglio di loro?) la ricetta del tacchino ripieno (che è il piatto forte) per festeggiare in grande stile il Giorno del Ringraziamento.

Thanksgiving day hard rock cafe

Ingredienti

tacchino intero
500 g di pane bianco raffermo
sedano
peperoni
cipolla
brodo di pollo
panna
burro
sale q.b.
pepe q.b.

Per la salsa di mirtilli:

mirtilli rossi
una arancia
sciroppo d’acero

Procedimento

Saltate sedano e cipolla, poi aggiungete i peperoni fatti ammorbidire nel burro. Aggiungete al tutto del brodo di pollo e la panna. Tutto ciò, insieme al pane sbriciolato, va inserito nel tacchino, dopo averlo pulito. Legate la carne con dello spago da cucina. Cuocete in forno per due ore e trenta minuti con vino bianco, sale e pepe.

Mentre il tacchino cuoce, dedicatevi alla salsa di mirtilli rossi: mescolateli con succo e buccia grattugiata dell’arancia e una spruzzata di sciroppo d’acero.

Intanto, per accompagnare il tacchino, bollite dei broccoli e preparate una purea di patate: sono questi i contorni classici con cui si usa mangiare il piatto forte del Giorno del Ringraziamento. Quando è cotto, lasciar riposare per pochissimi minuti, poi tagliatelo a fette seguendone il corpo con parte del ripieno. Servite con salsa di mirtilli a parte, mentre sulla carne mettete il suo sughetto.

Allora? Tutto chiaro? Fatemi sapere chi di voi tenterà l’impresa.

2 Commenti

  1. Da anni riesco quasi sempre a glissare gli inviti per il Thanksgiving. Il tacchino è un uccello che non si può mangiare arrosto, nemmeno mettendo in atto le migliori tecniche di cottura per renderlo meno stopposo e privo di sapore. Non sa di un ca$$o. L’unica cosa che mi ingolosisce di questa centenaria tradizione per onorare i padri pellegrini scampati al naufragio e agli elementi grazie agli indiani -che giustamente furono in seguito massacrati dai virtuosi inglesi in quanto esseri inferiori e infedeli- è la farcia. La cosa più buona dell’orrido Thankskinging Stuffed Turkey. La farcia, la pumpkin pie e una tazzona di eggnog al rum, cannella e noce moscata sono il mio Thanksgiving,

    • Se non sei capace di cucinare il tacchino arrosto…….be non farlo. E’ possibile cucinarlo in modo molto gustoso e saporito, basta saperlo preparare in anticipo e cucinarlo a temperatura media usando del burro spalmato sotto la pelle, e poi coprire con l’alluminio la parte superiore(il petto).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui