La ricetta dei tortellini in brodo di Cristina Bowerman

pranzo di Natale

Per il pranzo di Natale, Cristina Bowerman, chef del ristorante romano stella Michelin Glass Hostaria, ha proposto abbinamenti con la birra. Che mi hanno convinto.

Largo quindi al confort food più assoluto a mezzogiorno del 25 dicembre con i tortellini in brodo di fieno, un piatto tipico del pranzo di Natale presente in tutte le case degli italiani.

L’abbinamento con la birra è stato quello che più mi è piaciuto e quindi ecco la ricetta.

La ricetta dei tortellini in brodo di fieno

tortellini brodo fieno Bowerman

Ingredienti per 4 persone

Per il ripieno

600 grammi di polpa di vitella
400 grammi di polpa di maiale
200 grammi di petto di pollo
100 grammi di parmigiano Reggiano
1 uovo
noce moscata q.b.
zest di limone
1/2 bicchiere di vino bianco
1/2 cipolla bianca

Per la sfoglia

18 tuorli d’uovo
500 grammi di farina per sfoglia
un pizzico di sale

Per il brodo

brodo di gallina q.b.
1 cucchiaio di fieno in polvere

tortelli in brodo fieno bowerman

Procedimento

Per la sfoglia, impastate tutto in impastatrice o a mano. Lavorate per 10 minuti circa e lasciate riposare per almeno 2 ore. La pasta deve risultare umida e morbida. Stendetela con una sfogliatrice tirandola quanto più sottile possibile e riempitela con un po’ del composto. Sigillare (se fatta bene, non avrete bisogno di umidificarla) e usare un tagliapasta per dare la forma di tortello. Conservate in frigo con un po’ di semola su carta forno. Per non far indurire le sfoglie, copritele con panno per un uso immediato oppure congelatele per uso futuro. Cuocete i tortelli per pochi minuti nel brodo bollente in cui avete diluito il fieno in polvere. Servite in una scodella calda.

[Immagini: Andrea Federici, iphone Valentina Lupia]


- venerdì, 25 dicembre 2015 | ore 10:59

3 commenti su “La ricetta dei tortellini in brodo di Cristina Bowerman

    • In effetti, Nino, quello è solo il primo di un elenco di perplitudini che questa ricetta fa insorgere. Per questo è bene fare come Filemazio:
      ‘mi copro col mantello il capo e più non sento, e mi addormento…’
      🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.