Pizza. Berberè apre la nuova pizzeria a Torino da Don Ciotti

pizza-berbere

Berberè, il format di pizzeria di Matteo e Salvatore Aloe, fa poker e inaugura il quarto locale a Torino.

Matteo e Salvatore Aloe

Dopo Bologna, Castelmaggiore, Firenze, è la volta di Binaria, il nuovo centro commensale del Gruppo Abele che sorge in una vecchia ala in disuso dell’ex “Fabbrica delle E” della azienda Cimat, che negli anni Settanta faceva parte dell’indotto Fiat.

Sabato 27 febbraio alle ore 12.30 è prevista una conferenza stampa e la degustazione della pizza con impasti di farine integrali e alternative al grano.

don-ciotti-e-berbere

Lo spazio “commensale” unisce nei locali dell’ex capannone industriale tutte le realtà legate all’associazione di Don Ciotti.

All’interno del centro si trova, oltre alla pizzeria, la libreria Torre di Abele, uno spazio per bambini/e dai 0 a 12 anni e la bottega dove è possibile acquistare i prodotti di Libera.

architetto Giamabattista Ghersi  berbere-torino-cantiere berbere-torino

Berberè Torino ha una carta di pizze selezionate e una particolare attenzione per le proposte vegetariane). 80 sono le sedute totali, il cui ambiente è arricchito dal wall painting delle artiste TO/LET, che caratterizzano tutti i locali Berberè, e da quello di Andrea Bruno, fra i migliori illustratori italiani e fondatore della rivista Canicola.

Il locale, con cucina a vista, ha uno stile giovane, contemporaneo e allegro.

Berberè Torino. Via sestriere 34 angolo Corso Trapani 95. Torino

[Immagini: Francesca Sara Cauli, Facebook]


- lunedì, 22 febbraio 2016 | ore 9:26

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *