bancone

Mi piace star seduta a tavola ma ho sempre molto amato anche i posti in cui poter stare al bancone a chiacchierare con l’oste.

staff Giardini 36 Giardini 36

Ecco perché adoro i Giardini 36, “taperia pugliese” nel cuore della mia amata Valle d’Itria, più precisamente a Cisternino, in provincia di Brindisi, rifugio e coccola, risate e pancia piena.

Padroni di casa, Davide Argentieri e Katia Grilletti, alle spalle una azienda agricola dalla quale vengono moltissimi dei prodotti usati in cucina da Katia.

La cucina è alle spalle del bancone, assolutamente a vista, davvero potresti essere a casa di amici che cucinano per te, mentre tu te ne stai comodamente accoccolato, a ciarlare e a bere, in attesa di quello che la cuoca sforna.

tavolo amicizia

Oltre al bancone e ad una seconda saletta intima e soffusa, il pezzo forte del locale è il tavolo dell’amicizia, dodici posti a disposizione di un unico gruppo o di diversi avventori che scambiano chiacchiere e brindisi, all’occorrenza. Come lungo centrotavola, meravigliose pale di cactus, sassolini e terra rossa di Puglia.

L’offerta enologica è tutta pugliese, con una buona scelta fra primitivo, negroamaro, susumaniello, ovvero i nostri migliori vitigni autoctoni.

Non mancano le birre, per gli addicted, e i centrifugati…sani profumati e alcolici, ad opera di Davide.

Trattandosi di tapas, non è necessario seguire un ordine, tutto è stuzzicante e tutto si può mangiare contemporaneamente, come piace fare a me. Che forse sono ingorda, ma questo è un altro discorso.

Le porzioni, però, non somigliano affatto a quelle che le tapas farebbero immaginare: del resto siamo in Puglia e non ci smentiamo.

Il menu cambia davvero spessissimo, anche più volte a settimana, dipende da ciò che c’è di fresco e di buono. E poi Katia è un vulcano di idee in cucina, alterna e mescola tradizione e guizzi estrosi, mentre Davide accoglie gli ospiti, preparandoli al viaggio nel gusto di sapori veri e mai omologati, rigorosamente bio.

cavolo burratine e capocollo

Io sono stata accolta da un benvenuto di cavolo romano e cavolfiore in agrodolce, croccante delizioso e condito con olio extra vergine di oliva, auto prodotto …che ve lo dico a fare. Olio che te ne faresti un litro condendoci il pane, così, prima ancora di cenare, per quanto è buono.

A seguire, esplosione di burratine locali (che la tradizione casearia è eccellente ovunque o quasi), capocollo e pomodorini sott’olio, crema di cavolo romano sormontata da verdure in agrodolce, polpo dell’Adriatico stufato con crema di fagioli borlotti, uovo al tegamino con asparagi selvatici e pancetta tesa croccante, piccola zuppa di lenticchie rosse decorticate e spinaci, caciocavallo stagionato sei mesi accompagnato da una vellutata crema di peperone rosso.

zuppa

I dolci sanno proprio di casa e si sceglie, al momento, fra una caprese con le noci, una crema di yogurt con fragole della Basilicata e una sbriciolona con ricotta e cìoccolato. Non vado pazza per i dolci, ma qui il sacrificio va fatto, punto.

Prezzi? Dagli 8 ai 12 € e per i dolci siamo sui 5 €.

confetture

I prodotti dell’orto, così come le confetture, il miele e i rosoli alle erbe, sono in vendita.

Così anche voi potrete portare a casa un po’ di Puglia, che male non fa.

ingresso Giardini 36

Alla porta, Andrea..buttadentro con annesse fusa.

Giardini 36. Via dei giardini 36. Cisternino (Brindisi). Tel. +39 080 2471829

[Silvia Fumarola]

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui