V sta per Vendetta ma P sta per Puok e per Pop, quello che sembra un intricato gioco di parole è invece la strategia mediatica e in seguito gastronomica di un avventuriero del mondo food. Egidio Cerrone, aka Puok per l’appunto.

Entrato nei cuori dei napoletani con il post domenicale del pranzo di mammà (ormai topico), i valori che propugna lo hanno reso benvoluto a molti partenopei e agli altri avventori della città che possono visitare il suo locale, di cui per primi avevamo segnalato l’apertura (bruciandogli la comunicazione), per trovare una cucina spesso ispirata alla tradizione napoletana.

Un’interpretazione che periodicamente si trasforma proponendo un nuovo panino, “il panino del mese”. Col cambiamento però sopraggiunge spesso la nostalgia ed Egidio ha voluto rimediare proponendo, contemporaneamente, il 6 Giugno (l’anniversario del locale) tutti i panini fino ad ora cucinati in laboratorio.

Non estraneo ai crossover con le serie TV aveva già vestito i panni di Pablo Escobar per annunciare l’apertura a pranzo. Ma stavolta il mix è doppio e il paffuto ragazzone, per annunciare la novità, è Saul Goodman e Guy Fawkes allo stesso momento, un cocktail esplosivo quasi quanto il piano della Maschera londinese.

Il discorso di V è entrato nella storia, quello di Puok raggiungerà la stessa destinazione o saranno solo i panini a farsi strada e ad essere ricordati?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui