Capodanno del Mugnaio: come partecipare alla festa della pizza con Sorbillo, Sammarco, Rossi, Lioniello e Civitiello

Una festa in un campo di grano con la pizza, in perfetta sintonia con la più schietta tradizione contadina, è la novità del Capodanno del Mugnaio 2017.

L’appuntamento è per sabato 17 giugno, a Frignano – località Santa Lucia – nel casertano, a partire dalle ore 12 con Antimo Caputo che rinnova la tradizione della firma del contratto di filiera che farà arrivare il Grano Nostrum allo storico mulino napoletano, nostro sponsor.

Subito dopo si procederà con la mietitura ed, infine, una grande festa celebrativa e benaugurante.

Protagonista sarà la pizza dei nuovi campioni: Gino Sorbillo, Carlo Sammarco, Pasqualino Rossi e Salvatore Lioniello.

Di anno in anno, i festeggiamenti per il Capodanno del Mugnaio diventano più ricchi soprattutto perché cresce l’estensione del Campo Caputo e la quantità di Grano Nostrum.

A coordinare il progetto c’è l’agronomo Gianluca Iovine. Sistema semplice: consiglia l’utilizzo di grani delle migliori varietà che, unite al territorio, consentono di ottenere un frumento di panificabilità superiore grazie a specifiche caratteristiche di forza, estensibilità, tenuta e sapore.

L’iter prevede il raggiungimento, per l’annata 2018\19, di 3000 ettari di coltivazioni dedicate alle colture di grano tenero.

Come per lo scorso anno, la gestione del Campo Caputo in Campania, è animato da una condivisione di valori e visioni con la Green Farm di Michele Mennino, azienda campana specializzata nell’assistenza agli agricoltori, e riguarda l’intera filiera: dalla semina fino al raccolto e lo stoccaggio dei grani campani e locali. Il meccanismo si basa sulla selezione dei semi e dei grani direttamente sul campo, e prosegue nel monitoraggio costante, fino alla realizzazione del prodotto finale.

“Quello della tracciabilità è un tema molto attuale”, spiega Antimo Caputo “ma, per noi, è un percorso consolidato che ha portato, in questi anni, il Mulino Caputo, prima azienda al Sud, a sottoscrivere un contratto di filiera: dal grano fino alla realizzazione dell’intero processo di trasformazione sul modello dell’accordo già largamente collaudato con il più grande Consorzio Agrario del Sud, quello di Latina”.

E sabato la festa renderà tangibile l’idea del grano dal campo alla tavola. Impossibile mancare.

Ultim’ora. Alla festa ci sarà anche Davide Civitiello, il Campione del Mondo STG di ritorno da una delle sue ennemila missioni all’estero.




- giovedì, 15 giugno 2017 | ore 11:54

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.