Cilento. Rumi che mette insieme buona cucina, spa e piscina ad Ascea Marina

Tempo di lettura: 2 min

Rumi, come Ruggiero e Michele Scognamiglio, che dal settore immobiliare e dei lavori pubblici sono approdati ad Ascea Marina con un hotel e un ristorante.

A un tiro di schioppo dal mare e dalla città greca di Elea, ecco 9 camere, il centro benessere e la piscina.

Alla guida della cucina, Alessandro Feo, 32 anni da Omignano, che ha puntato con decisione sul territorio forte delle esperienze cilentane al Rosso e il Mare e Da Claudio ad Acciaroli e al Ghiottone di Maria Rina a Policastro.

Ingredienti e piatti di tradizione che guardano a un gusto contemporaneo.

Eccoli.

Passatina di Ceci di Cicerale aromatizzata al timo con cozze e gocce di pane croccante (10 €). Un mare e monti molto buono con l’olio extravergine cilentano che lega cozze e ceci e strizza l’occhio alla Dieta Mediterranea.

Insalatina di Gamberi rossi di Acciaroli (18 €) è anche questo un omaggio alla materia prima marittima eccellente con i gamberi acciarolesi appena scottati e arricchiti da una crema di piselli.

Spaghettone Vicidomini, colatura di alici di Menaica, mozzarella nella mortella e le sue bacche (14 €): anche qui una riuscita interpretazione degli ingredienti tipici. Cottura della pasta e cremosità della mozzarella frullata ideale con le bacche di mirto che regalano consistenza e retrogusto di sottobosco molto piacevole.

Millefoglie di pesce bandiera, zucchine, melanzane (13 €). E’ l’unico piatto in cui abbiamo riscontrato qualche incertezza tecnica: l’idea di food design che non crollasse al primo movimento azzardato ha probabilmente costretto lo chef a lasciare le verdure un po’ dietro di cottura e ad utilizzare pochi condimenti. Il palato riconosce l’ottima qualità e la freschezza del pesce ma le verdure ancora un po’ crude invitano a bere il “Iscadoro Bianco Paestum” dell’azienda Casebianche del Cilento un blend di fiano, malvasia, trebbiano .

Due i dolci, uno tradizionale e uno internazionale che lo chef Feo ha reinterpretato introducendo alimenti locali come la panna di bufala.

Ricotta e pera con il suo crumble di nocciole, zucchero di canna, panna di bufala (4 €). Si allontana dal gusto classico perché si sente più la panna che la ricotta ma entra sicuramente tra le interpretazioni riuscite.

Cheesecake rivisitata con formaggio di bufala, vaniglia Bourbon, pasta frolla, panna di bufala (4 €). Molto bella e molto buona.

Noi abbiamo trascorso una bella serata a bordo piscina con il castello di Elea che faceva da sfondo ad un ambiente elegante e curato e siamo convinti che terminato il rodaggio questa nuova realtà potrà divenire buon esempio per un’accoglienza turistica a tutto tondo, di cui il Cilento vanta pochi esempi.

Voi che ne dite?

Rumi. Viale Magna Graecia. Marina di Ascea SA. Tel. +39 0974 977128

[Immagini: Manuela Di, Facebook]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui