“La morbidezza e la carnosità del peperone si sposano perfettamente con la freschezza del Gavi”. Così Carlo Cracco ha motivato il miglior abbinamento tra bianco piemontese e piatto tipico, assegnando la vittoria al comune di Carrosio e chiudendo, sotto una pioggia di coriandoli d’oro, l’edizione 2017 dell’evento Di Gavi in Gavi.

È stata una vittoria bella e non scontata su altri 10 concorrenti.

La peperonata carrosiana, che avevo adocchiato e già concupito in versione assaggio sui tavoli di una delle corti del centro di Gavi durate la festa, si presentava colorata, densa e golosa. La Peperonata è un vero e proprio vanto di Carrosio , comune dell’Alessandrino parte del territorio della denominazione del Gavi DOCG. Ha una sua ricetta e tra poco ve la diamo.

Gavi, peraltro, è una parola esuberante. Designa contemporaneamente il vino, il territorio di produzione (un’estensione di 11 comuni) e il comune eponimo della denominazione. E ha il bene, casuale ma vantaggioso, di essere un nome breve e memorizzabile anche dagli stranieri, destinatari dell’85% delle bottiglie di questo bianco. Molti stranieri conoscono bene questa zona. Ville e resort (una per tutti, Villa Sparina) li accolgono e coccolano. E gli italiani? Possono applicarsi.

Gavi è una destinazione – non solo un vino amato e versatile, un territorio noto, un paese accogliente che mescola i caratteri culturali e geografici di Liguria, Piemonte e Lombardia. E una destinazione è un tutto. C’è Libarna, sito archeologico romano di commovente bellezza. C’è il Santuario della Madonna della Guardia, testimonianza di devozione popolare e pellegrinaggi. C’è il Forte che domina il paesaggio. Ci sono vie e corti e palazzi dal décor molto ligure, che ospitano B&B e negozi dall’aria vintage. Meritano. Meritano durante la festa e forse ancor più in un giorno o in un weekend qualunque.

Ma intanto che mettete in fresco il Gavi, magari proprio la bottiglia dell’edizione 2017, preparatevi la peperonata:

Peperonata di Carrosio

Ingredienti

Olio
Aglio
Cipolla
Peperoni Rossi e Gialli
Pomodori fresco
Sale
Zucchero
Peperoncino
Basilico

Procedimento

Per prima cosa è necessario far rosolare dell’aglio nell’olio e successivamente toglierlo, poi bisogna realizzare un soffritto di cipolla. In un secondo momento aggiungere cipolle a fette.

Il protagonista del piatto è il peperone, sia giallo che rosso a pezzettoni, che si sposa con il soffritto dopo una precedente leggera cottura in padella dove è stato sfumato con il Gavi.

Altro ingrediente importante è il pomodoro a pezzi di Carrosio, rigorosamente fresco. Il tutto va mescolato in padella.

Infine bisogna aggiungere sale quanto basta, un poco di zucchero per contrastare l’acidità del pomodoro e un pizzico di peperoncino per esaltare i sapori.

Il piatto è così pronto, va solo aggiunto un po’ di basilico per guarnire e aggiungere profumo alla peperonata.

[Immagini: iPhone di Daniela; Ufficio stampa Les Enderlin]