La pizza Unesco secondo Fate Lardo, la nuova factory di Egidio Cerrone

Pizzerie

L’arte dei pizzaioli napoletani è patrimonio immateriale dell’umanità come ha riconosciuto l’Unesco.

E Fate Lardo, la nuova factory di comunicazione di Egidio Cerrone aka Puok e Med, è ritornato sull’argomento alla sua maniera.
Con un video.

Eccolo.

Un bambino armato di basilico corre nella pizzeria Da Michele a Forcella, nel cuore di Napoli e della storia della pizza napoletana.
Ad accoglierlo c’è Alessandro Condurro, alla cassa.

Al banco un altro storico, Antonio Starita.

Si fa la pizza a più mani.

Ecco i giovani: Ciro Oliva.

E poi il super mediatico Gino Sorbillo che guarda nel forno la pizza montare con la sua forza vitale.

Il giro d’olio extra vergine di oliva lo mette Enzo Coccia, il pioniere dell’eccellenza degli ingredienti sulla pizza.

Si chiude.

Abbiamo la pizza, abbiamo i problemi.

Ma chi si dimentica di una bellezza come Marilyn Monroe.

Godete guardando il video e mangiando una buona (e bella) pizza napoletana.

Di Vincenzo Pagano

Fulminato sulla strada dei ristoranti, delle pizze, dei gelati, degli hamburger, apre Scatti di Gusto e da allora non ha mai smesso di curiosare tra cucine, forni e tavole.