Che programmi avete per Pasqua? Io amo la Sicilia e oltre al picnic agricolo sulle Madonie vi consiglio una perla famosissima: Taormina, un piccolo gioiello sulla costa orientale. E anche se avete pochi giorni a disposizione, vi basteranno per cogliere il meglio dal vostro soggiorno.

Ecco le 10 cose che dovete assolutamente fare durante un weekend a Taormina.

1. Mangiare un arancino

Passeggiando a Taormina, si finisce sempre per andare su e giù per la via principale, Corso Umberto I, per poi arrivare in piazza IX Aprile con un panorama mozzafiato. Non so voi, ma a me queste passeggiate fanno sempre venire voglia di qualcosa di buono, preferibilmente salato. Cosa meglio di un arancino caldo, croccante e saporito (3 € circa) per placare il languorino? Senza andare lontano, potete prenderlo in un piccolo locale con l’insegna “Gelateria Arancini Cannoli” all’angolo del corso e mangiarlo con vista.

Gelateria Arancini Cannoli. Corso Umberto, 135. Taormina (Messina)

2.  Fare l’aperitivo con vista

Una volta mangiato l’arancino, ecco che arriva la sete. Poco male, sulla piazza panoramica c’è il Café Wunderbar, con il servizio a tavolo. Scegliete un bel tavolo, ordinate il vostro calice di bollicine (a partire da 8 €) e godetevi il panorama.

Cafe Wunderbar. Piazza IX Aprile 7.  Taormina (Messina). Tel. +39 0942 625302 

3. Pranzare Da Ugo

Dopo aver contemplato il mare, il pensiero comincia a viaggiare in direzione pranzo. Continuate la passeggiata lungo il corso in direzione Porta Catania. Usciti fuori dalle mura, poco più avanti vedrete una trattoria che si chiama Da Ugo. Il bello di questo locale, semplice e senza pretese, è una lavagna fuori con i piatti del giorno, tra cui scorgere pasta con sarde o maccheroni di casa con pistacchio (entrambi 13 €) e sentire subito l’acquolina in bocca. Non è un locale particolarmente economico, come succede, del resto, in tutte le località turistiche, ma qui fanno cucina buona e onesta.

Trattoria da Ugo. Viale Arcageta, 2. Taormina (Messina). Tel. +39 0942 23239

4. Visitare il Teatro Antico di Taormina

Riprendetevi. Dopo il pranzo vi aspetta un’altra bella passeggiata, stavolta dalla parte opposta di Taormina, nel sito archeologico del Teatro Antico, il secondo per dimensione della Sicilia dopo il Teatro Greco di Siracusa. Luogo decisamente incantato e incantevole, tutto da esplorare, tra i mosaici antichi e il panorama mozzafiato. Costo del biglietto d’ingresso 10 €.

Teatro Antico di Taormina.  Via del Teatro Greco, 1. Taormina (Messina). Tel. +39 0942 23220  

5. Andare al Bar Turrisi per un insolito aperitivo

L’aperitivo è sempre stato considerato un momento divertente e poco impegnativo. Stavolta vi porto in un posto davvero insolito che si trova a Castelmola, un piccolissimo paesino vicino a Taormina. 4 case e 2 viuzze pittoresche su un cucuzzolo della montagna nel vero senso della parola, ospitano il Bar Turrisi, un edificio di 4 piani del 1947, di fronte al Duomo. E solo entrando dentro che si capisce cosa c’è di strano: l’ambiente è pieno di sculture falliche di ogni tipo, dimensione e materiale. Non vi scandalizzate: in antichità era una rappresentazione della fecondità e della virilità dell’uomo. Prendete il vostro aperitivo e fate un giro: ne vale la pena.

Bar Turrisi. Via Pio IX, 19, Castelmola (Messina).  Tel. +39 0942 28181

6. Cenare al Tiramisù

Se avete passeggiato abbastanza tra il Teatro antico e Castelmola, la cena ve la siete meritata.  Stavolta vi porto al Tiramisù, un ristorante che propone tante specialità di mare, crudi e cotti, che è anche pizzeria (nel caso voleste assaggiare la pizza siciliana).

Ma non solo: è una cantina molto speciale, con tanti bei vini e una bella collezione di superalcolici. Spettacolari gli spaghetti con i ricci, irrinunciabili i crudi del giorno. Un dolce? Ovviamente, il tiramisù oppure i pasticcini con le fragoline del bosco.

Prezzo medio 45 € a persona, senza vino.

Ristorante Tiramisù. Via Cappuccini, 1. Taormina (Messina). Tel. +39 0942 24803  

7. Svegliarsi sul mare e fare colazione con bollicine

Per dormire a Taormina c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ma se volete svegliarvi con il rumore delle onde e fare colazione con vista mare, non c’è dubbio: Eurostar Hotel Monte Tauro. Tutte le stanze hanno una vista panoramica sul mare e un balcone, oltre a un letto comodo, indispensabile dopo una giornata di passeggiate.

La colazione è una delle migliori che abbia mai consumato: un’ampissima scelta di piatti salati e dolci, tanta viennoiserie, frutta e verdura, e soprattutto una bottiglia di bollicine. Avete mai bevuto un calice di spumante a colazione? Un’esperienza da provare. Il prezzo della stanza parte da 78 €, colazione compresa.

Eurostar Hotel Monte Tauro. Via Madonna Delle Grazie, 3. Taormina (Messina). Tel. +39 0942 24402

8. Arrampicarsi sull’Etna

Dopo una colazione abbondante bisogna fare un po’ di movimento, e allora vi propongo di salire sull’Etna. Direttamente nell’hotel potrete prenotare un’escursione di un giorno intero o di una mezza giornata. La guida specializzata vi porterà in giro su un fuoristrada o un piccolo pulmino fino ad un rifugio dove potrete chiedere le scarpe da trekking (sono comprese nel prezzo). E poi vi porterà a piedi a scoprire da vicino il fascino del vulcano attivo più alto dell’Europa. Al ritorno al rifugio gusterete anche una merenda a base di specialità locali e un calice di vino.

Il prezzo di un’escursione di mezza giornata è di circa 45 €.

9. Comprare una  coppola

Una volta tornati a Taormina, sono sicura che vorrete rifare un giro sul corso principale, per guardare le vetrine, ammirare le splendide ceramiche, prendere un caffè e, magari, comprare un souvenir. Niente roba inutile, tanto la gran parte degli acquisti fatti durante i viaggi, va a finire in cantina. Compratevi invece una coppola, un berretto piatto tipicamente siciliano. Oltre ad essere quasi introvabile dalle altre parti, sta tornando di moda e potreste indossarlo anche a casa.

Una coppola costa intorno a 50 €.

10.  Finire in bellezza al Nero d’Avola

Per finire in bellezza il weekend, vi aspetta una bella cena in un locale particolare. Si chiama Osteria Nero d’Avola, di cui il titolare, Turi Siligato, è un personaggio assolutamente da conoscere. Innamorato della propria terra, appassionato di pesca e di caccia, nato per fare l’oste, lui vi farà gustare i piatti a base di prodotti locali, tra cui molti presidi di Slow Food. Da non perdere il tagliere di salumi e formaggi, il maialino nero dei Nebrodi e, naturalmente, i piatti del giorno a base di pesce.

Prezzo medio 50 € a persona.

Trattoria Nero d’Avola. Via S. Domenico de Guzman, 2B. Taormina (Messina). Tel. +39 0942 628874

A voi la tastiera per comunicare ai nostri lettori altri indirizzi da non perdere. Dopo Pasqua, attendiamo con impazienza il ponte del 25 aprile e del 1 maggio e, finalmente, l’agognata estate.

Buon divertimento in Sicilia.

[Immagine di copertina: Sfeso/JuzaPhoto. Immagini: Giulia Nekorkina]

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui