Che Pasquale Gueli, giovane pizzaiolo di Zia Esterina Sorbillo, avesse le carte in regola per affermarsi in una competizione con la sua pizza fritta era chiaro a molti estimatori.

L’anno scorso al Trofeo Caputo era salito sul podio con una pizza ben eseguita. La vittoria era solo rimandata ed infatti a TuttoPizza, la manifestazione in corso di svolgimento alla Mostra d’Oltremare di Napoli, ha conquistato il gradino più alto del podio andando a vincere Pizza Senza Frontiere con una rivisitazione della classica fritta.

La sua Mortadella, Limone di Sorrento Igp e Fiordilatte, ricotta di bufala, granella di pistacchi di Bronte, basilico fresco gli ha permesso di regolare ai punti Daniele Rotondo e Nunzio Cristallo che hanno conquistato rispettivamente il secondo e terzo posto della competizione organizzata da Enrico Famà.

Una conferma che la pizza fritta è in ascesa e anche nel confronto con la classica tonda da forno le preferenze iniziano a spostarsi su di lei.

Un buon auspicio per il Guinness della pizza fritta più lunga del mondo che verrà tentato mercoledì 23 maggio alla Mostra d’Oltremare: i pizzaioli napoletani cercheranno di centrare l’obiettivo di friggere una pizza lunga 7 metri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui