Prendete nota. Il territorio del reatino, che abbraccia Accumoli passando per Amatrice e Cittareale fino a Cittaducale sconvolto dal sisma del 24 agosto 2016, è rinato grazie al progetto Alte Terre di 21 imprenditori.

“Quest’anno non andate in vacanza verso le mete lontane ed esotiche, restate nel nostro bel paese e cercate di conoscere meglio la zona si trova esattamente al centro dell’Italia”, è questa l’idea dell’iniziativa.

In questa zona di raro splendore nasce il Consorzio Salariaè con lo scopo di riavviare l’economia di questi luoghi e lanciare una serie di proposte turistiche per promuovere il territorio. Più di 600 chilometri quadrati tra alte vette, dolci vallate, borghi suggestivi, fiumi, cascate e laghi di bellezza incontaminata che lasciano i visitatori incantati.

E vogliamo parlare della cucina? L’Amatriciana, conosciuta in tutto il mondo, e la Gricia sono nate qua, ma anche un infinità di salumi e formaggi ed altre eccellenze gastromiche.

Il progetto Alte Terre ha diviso virtualmente il territorio in 4 sezioni: Amatrice-Accumoli, Cittareale, Posta e Antrodoco-Cittaducale-Castel Sant’Angelo, ognuna presidiata da diverse realtà aderenti a Salariaè. Ristoranti, agriturismi e produttori pronti ad accogliere i turisti, mettendo a disposizione la propria ospitalità, le strutture e i prodotti agroalimentari, con tanta voglia di raccontare il territorio e farvi innamorare della propria terra.

“L’idea”, spiega il Presidente del Consorzio Salaria Emidio Gentili, “è di offrire ad ognuno la gita fuori porta personalizzata. Che si sia alla ricerca di un’esperienza gastronomica o di un’escursione, di un pomeriggio di relax in riva ad un lago o di un giro in moto, di una pedalata tra vette silenziose o di una mattinata tra gli animali, Alte Terre è in grado di soddisfare appieno qualsiasi esigenza”.

I 21 indirizzi da tenere in rubrica

Ogni pic nic che si rispetti, necessita di un cestino, e il Consorzio ha pensato anche a questo: piccole scatole di cartone per uso alimentare che i turisti portano decidere di utilizzare per la gita o portarlo a casa per gustare con calma i prodotti del territorio (il prezzo medio varia dai 5 ai 15 €)

Ecco la lista di 21 tenaci imprenditori locali, pronti ad accogliervi. Aziende colpite dal sisma dell’agosto del 2016 e tutte con la voglia di rimettersi in piedi e di far rinascere il territorio.

  1. Agriturismo Coop. Grisciano
    Frazione Grisciano, via Salaria km 143,200. Accumoli (RI). Tel. +39 0746 80626
  2. Caseificio Storico Amatrice
    Località Ponte Sommati. Amatrice (RI). Tel. +39 0746 826471
  3.  Agriturismo Fattoria Santarelli
    Frazione Torrita, via Salaria Vecchia, 108. Amatrice (RI). Tel. +39 0746 818095
  4. Diffuso Borgo Ritrosi 
    Distrutto dal terremoto del 24 agosto 2016, ma punta di ripartire
    Frazione Retrosi. Amatrice (RI). Tel. +39 390 746825137
  5. Azienda Agricola Scialanga Antonio
    Frazione Retrosi, 14. Amatrice (RI). Tel. +39 392 9545050
  6. Agriturismo Amatrice
    Frazione San Cipriano, 158. Amatrice (RI). Tel. +39 0746 825193
  7. Agriturismo Casale Nibbi
    Località Casale Nibbi, 1. Amatrice (RI). Tel. +39 328 4287300
  8. Agriturismo D’Apostolo
    Momentaneamente inattivo. Tornerà a farvi compagnia al più presto.
    Frazione San Giorgio. Amatrice (RI). Tel. +39 0746 821176
  9. Agriturismo Il Narciso
    Momentaneamente inattivo. Tornerà a farvi compagnia al più presto.
    Scai (RI). Tel. +39 0746 88250
  10. Agriturismo Il Piccolo Lago
    Attiva un’area di ristorazione e cucina attrezzata.
    Località Conche, 22. Amatrice (RI). Tel. +39 335 7129670
  11. B&B Roberta
    Poggio Cancelli. Campotosto (AQ). Tel. +39 335 5624110
    email: bb.roberta@libero.it
  12. Agriturismo Lu Ceppe
    Via Gentili, 3. Cittareale (RI). Tel. +39 0746947085
  13. Birrificio Alta Quota
    Località Ricci, snc. Cittareale (RI). Tel. +39 0746 1873035
  14. Osteria Da Bartasca 
    Via Sacco, 2. Località Santa Croce. Cittareale (RI). Tel. +39 0746948087
  15. MelaMille
    Cittareale (RI). Tel. +39 0746 947256
  16. Agriturismo Dal Poeta
    Via Favischio, 10. Posta (RI). Tel. +39 0746 959747
  17. Agriturismo Casale Valenzano
    Casale Valenzano snc. Sigillo. Posta (RI). Tel. +39 0746 959114
  18. Agriturismo Il Casale
    Via Villa Camponeschi, 1. Posta (RI). Tel. +39 349 7896258
  19. Agriturismo Cardito
    Strada Statale Salaria per L’Aquila, 36. Santa Rufina (RI). Tel. +39 347 5944474
  20. Agriturismo Sant’Erasmo
    Via Sant’Erasmo, 1. Vasche, Castel Sant’Angelo (RI). Tel. +39 0746 698093
  21. Agriturismo Casale Nimue
    Rocca di Fondi loc. Diva. Antrodoco (RI). Tel. +39 0746 578460

La cena dei Fratelli Serva, due stelle Michelin

Per dare ancora più sostanza all’iniziativa del Consorzio, i fratelli Sandro e Maurizio Serva de La Trota di Rivodutri, (2 stelle Michelin), hanno fatto conoscere ancora da vicino il territorio grazie ad una cena a base di prodotti locali ospitata nelle sale di Palazzo Pallavicini Rospigliosi a Roma.

Ve la racconto.

Pappa al pomodoro e gelato di basilico, un’entrée deliziosa, soffice e fresca.

Carpa in crosta di semi di papavero, maionese di patate e rape rosse. E’ proprio il caso di dire che il pesce di acqua dolce è competitivo con quello di acqua salata.

Casaldiserra Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC, Classico Superiore Bio Umani Ronchi 2017 per accompagnare l’antipasto.

Risotto affumicato al rosmarino, liquirizia, guance e caviale di luccio. Temevo la liquirizia, ne basta poca per aggiungere delle sfumature al piatto o per rovinarlo. Equilibrio invidiabile.

Trota fario e foie gras, pesce della Sabina e pure di melanzane. Trota e foie gras funzionano, entrambe grasse, morbide e saporite. La salsa di pesche è perfetta per alleggerire l’impatto.

Plenio Castelli di Jesi Verdicchio Riserva DOCG, Classico Umani Ronchi 2015 per accompagnare il risotto e la trota.

Come dire … Zuppa Inglese! Molto originale, fredda fuori, calda dentro, di un bel rosso questo dolce che chiede: “mangiami!”

Pasticceria di verdure. Aspettavo con grande curiosità questa ultima portata.  Ghiacciolo di cetriolo, tartufino di cipolla, creme di banana alla cipolla, coccolato e rape rosse. Della serie “non è ciò che sembra”.

Maximo Marche IGT Bianco Umani Ronchi 2015, un passito non troppo dolce per accompagnare i dolci.

E voi, avete volta di provare a fare il pic nic o preferite andare a cena da La Trota?

Ma soprattutto, dove pensate di andare in vacanza?

Ristorante La Trota. Via S. Susanna, 33, 02010 Rivodutri (RI). Tel. +39 0746 685078

Consorzio Salarié. Via Gentili 3, Cittareale (RI)