Vacanze in Sardegna. Dei 10 ristoranti in cui mangiare senza spendere una fortuna, siete edotti. Ma dovete sapere che l’isola è una meta anche degli chef della terraferma che durante i mesi estivi non riescono a trattenersi da aprire un pop up o partecipare a un cartellone degli eventi.

Per la gioia dei loro clienti affezionati che li ritrovano in versione estiva.

1. Claudio Sadler al Sottovento a Porto Cervo

Ebbene sì. Sadler approda in Sardegna alla discoteca Sottovento, reinterpretando in modo semplice e senza presunzione la cucina sarda. Una cucina del piacere che abbraccia la tradizione. Insieme a me, lo chef Giacomo Lovato [dallo Snowflake, il ristorante dell’hotel Principe delle Nevi a Cervinia] e il maitre Luigi Dragonetti.

Così Claudio Sadler in un’intervista a Leggo a proposito del suo Sadler Porto Cervo, aperto nello storico Sottovento Club. La cucina sarà naturalmente attenta al territorio e ai suoi prodotti e ai piatti tradizionali, come i lorighittas, degli anelli di pasta che richiamano la forma degli anelli usati per legare il bestiame.

Un “assaggio” del menu?

• Iniziamo dal mare: crudo, alghe e verde marino
• Cocktail di gamberi 2018
• Frutti di mare nel brodetto sardo con fregola, zafferano e finocchietto
• Tonno alla piastra con polvere di pomodoro bruciato, ketchup di barbabietola e rafano, spaghetti di cetriolo
• Fantasia di pesche con bignè di mandorle e gelatina al moscato

Sadler Porto Cervo. Porto Cervo, SP59 (483,20 km). 07021 Arzachena. Tel. +39 3667357286.

2. Alessandro Negrini e Fabio Pisani da A’mare a Cagliari

Il Luogo di Aimo e Nadia dal 22 luglio al 25 agosto sarà in Sardegna, all’interno del Forte Village Resort a Santa Margherita di Pula.

Anche perché nei mesi di luglio e agosto il locale milanese di via Montecuccoli sarà chiuso per una ristrutturazione completa e ambiziosa, si dice.

Ma la loro cucina si può già gustare anche da A’mare, il ristorante del Lido di Cagliari. Anche qui il menu parte dalla Sardegna e dalle materie prime locali, come i fagioli cannellini della Marmilla, lo zafferano di San Gavino, la stracciatella, la Sscottona e il maialino sardi, il pomodoro Camone, i culurgiones fatti in casa, la pezzonia della Baia di Cagliari, l’olio extra vergine d’oliva di Oristano.
E se non trovate posto da A’mare, ci sno sempre i chioschi sul Poetto.

A’mare. Viale Poetto, 41. 09126 Cagliari. Tel.  0700982669 – 3482854416.

3. Il Nuna di Rafael Rodriguez a Porto Cervo

Aperto da poco anche il Nuna, il ristorante dello chef peruviano Rafael Rodriguez (ovvero il ristorante Quechua, in via Meda a Milano) nella piazzetta di Porto Cervo, nel complesso dell’Hotel Cervo. Ristorante vero, nel senso di stanziale: ma ve lo segnaliamo perché gli chef peruviani sono una delle mode – e delle belle scoperte, soprattutto – degli ultimi tempi. A pochi passi, aperto anche il Caffè Sole.

Bello il nome – nuna significa anima in quechua, antica lingua peruviana.

Nuna. Costa Smeralda. 07020 Porto Cervo. Tel. +39 0789931709.

4. Massimiliano Mascia al Forte Village

La Sardegna è certamente la meta più gettonata per le “vacanze” degli chef, specie se stellati. Così anche Massimiliano Mascia, chef bistellato del San Domenico di Imola, si trasferisce armi e bagagli al Forte Village – sulla Terrazza San Domenico.

Nei suoi bagagli, la Romagna: pasta fresca, pasta ripiena e la classica piadina. Ma anche il suo piatto-simbolo, l’Uovo in Raviolo San Domenico con burro di malga Parmigiano dolce e tartufo di stagione.

Terrazza San Domenico, Forte Village. Strada Statale 195 Sulcitana, Km. 39.600. 09010 Santa Margherita di Pula, Pula (CA). Info: tel. +39 0709218818.

5. Gli Chef del Forte Village a Santa Margherita di Pula

Sono già passati da qui, nelle scorse settimane, Stelios Sakalis e Terry Giacomello, Alfio Ghezzi, Fabio Cervo e altri ancora: ma il calendario degli chef ospiti del Forte Village è ancora lungo e importante. Sul sito compare anche una foto di Gordon Ramsay, che però non è in programma.

• 18-19-20 luglio Andrea Berton, Ristorante Berton, Milano
• 30 luglio Heinz Beck, La Pergola, Roma
• 1-2-3 agosto Sylvestre Wahid, Sylvestre Wahid
• dal 1 al 24 agosto Alessandro Negrini e Fabio Pisani, Il Luogo di Aimo e Nadia, Milano
• 6-7-8 agosto Alfons Schuhbeck, Schuhbecks
• 26-27-28 agosto Peter Brunel, Borgo San Jacopo, Firenze
• 29-30-31 agosto Theodor Falser, Johannesstube
• 1-2-3 settembre Cristoforo Trapani, La Magnolia

Il Forte Gourmet Restaurant è affidato a Rocco Iannone. Ma c’è anche un ristorante peruviano affidato alla chef Sheilla del ristorante milanese Inkanto, mentre Antonello Arrus, lo chef stellato del Ristorante Belvedere, ha creato il menu del Bar Tisaneria Acquaforte Thalasso.

C’è anche la cucina vegetariana del Cookies Cream, ristorante stellato sperimentale e innovativo, fondato nel 2007 da “Cookie” Heinz Gindullis. Cookies Cream è stato il pioniere di un approccio raffinato e sperimentale alla cucina vegetariana, ed è stato premiato con una stella Michelin.

Un’avvertenza: i ristoranti eccetera al Forte Village sono, mi pare, 21. Buon appetito.

Forte Village. Strada Statale 195 Sulcitana, Km. 39.600. 09010 Santa Margherita di Pula, Pula (CA). Info: tel. +39 0709218818.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui