Il cibo è stato tra i protagonisti della festa organizzata da Antonino Cannavacciuolo e Cinzia Primatesta per celebrare i primi venti anni di Villa Crespi, il ristorante (e relais) sul Lago d’Orta che nel tempo ha conquistato due stelle Michelin (il palmares di Cannavacciuolo è arricchito da altre 2 stelle Michelin, una per il bistrot di Novara e l’altra per il bistrot di Torino).

Il concept dell’allestimento è stato ideato dall’event designer Vincenzo Dascanio.

Dascanio ha organizzato diverse isole del food in un percorso nel giardino di Villa Crespi.

Tra i piatti un classico come lo Scampo alla Pizzaiola (facile prevedere il suo ingresso), l’isola della pasta – altro must dello chef originario di Vico Equense, l’isola della pizza fritta e dei fritti, quella del pesce e dei formaggi oltre ai dolci che sono diventati una referenza importantissima per gli appassionati della cucina di Antonino Cannavacciuolo.

La colonna sonora della festa è stata curata da Jimmy Sax che ha realizzato diverse performance live durante la serata ha diviso il palco con un’artista che ha realizzato  spettacoli di magia.

Siamo felici ed emozionati per questo che non è un traguardo, ma un altro punto di partenza per migliorarci sempre di più. L’ospitalità e l’offerta gastronomica di Villa Crespi è ciò che sognavamo quando abbiamo iniziato questa avventura, 20 anni fa. E’ un momento felice, raggiunto con determinazione, sacrifici e passione, grazie anche e soprattutto al nostro team che per me e Cinzia è la nostra famiglia, che ogni giorno ci permette di essere sempre qui al servizio del cliente del Relais. Ci auguriamo che i prossimi anni siano altrettanto speciali. Non ci fermiamo qui: abbiamo grandi e nuovi obiettivi“. Firmato Antonino Cannavacciuolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui