Tempo di lettura: 5 minuti

Food Club, il nuovissimo sito della band di Egidio Cerrone, Antonio Lucifero, Giovanni Mele, Tommaso Esposito ha lanciato un contest sulla pizza. Tema, Natale.

La stura l’ha data un veterano della pizza natalizia, cioè Giancarlo Casa della pizzeria La Gatta Mangiona di Roma.

Eccola con con pomodori pelati San Marzano, pomodori datterini freschi, anguilla affumicata, scagliette di conciato romano e menta.

Da bravi socializer, hanno lanciato un contest per stabilire quale potrebbe essere la pizza più golosa di fine anno.

Niente assaggi, per una volta. Avranno fatto il fioretto alla Madonna di stare lontani dalle pizze fino all’Epifania.

Io invece, old style, sono andato ad assaggiare la nuova Natalizza, la pizza che più natalizia non si può.

L’ha messa a punto il pizzaiolo dei Due Golfi, aka Giuseppe Pignalosa che si divide equamente tra la pizzeria omonima a Salerno e la nuova Le Parùle di Ercolano.

In realtà le Natalizze sono due, o meglio 2×2=4. Due pizze declinate com’è nel DNA della nuova pizzeria in Tradizionale e Contemporanea. Non c’è imbroglio, non c’è inganno perché trattasi di due impasti diversi preparati per andare in due forni a temperature diverse.

Ed allora eccole le Natalizze che iscriverei di corsa nel contest goloso.

La pizza Maritata

Non c’è Natale che tenga a Napoli e dintorni senza una bella minestra maritata. Dalla ricetta scientifica il nostro pizzaiolo ha tirato fuori una versione pizzesca che mette dentro gli ormai insostituibili funghi del Vesuvio della sua Capricciosa con le verdure di stagione croccanti, dai broccoli ai cavolfiori con un’aggiunta di friarielli appena saltati.

Eh sì, perché le verdure vanno maritate e lui ha scelto un altro ingrediente top delle sue pizze, la salsiccia di paese a punta di coltello.

L’effetto finale vira un po’ su una “Salsiccia e friarielli sbagliata”, ma il risultato è di pura goduria.

Noi l’abbiamo assaggiata in versione tradizionale.

La pizza zampoccia e lenticchie

In versione contemporanea, ecco la zampoccia e lenticchie.

Zampoccia? Scusa Pignalosa, ma che è?

Poiché lo zampone non piace a tutti, ecco la salsiccia tirata al vino bianco in sostituzione.

E sotto il Fiordilatte di Napoli a reggere l’abbinamento con la crema di lenticchie dell’orto e il giro d’olio.

Marò, buonissima, delicata come non sa essere uno zampone con lenticchie e il piacevole equilibrio tra i legumi e l’insaccato.

Promossa a pieni voti tant’è che per capirla meglio l’abbiamo chiesta anche nella versione old style.

Entrambe le pizze, sia in versione Tradizionale che Contemporanea, vengono via al prezzo di 8,50 €.

Un bel regalo di Natale. Scommettete?

voto recensioni Scatti di Gusto 4,5

Voto: 9,5/10

Le Parùle. Pizzerie & Orto. Via Benedetto Cozzolino, 71. Ercolano (NA). Tel. +390817396494

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui