Carnevale e Venezia sono binomio indissolubile.

E a Carnevale occorrono le chiacchiere in tavola.

O le fritoe venexiane, le fritole veneziane dolce che più tipico non si può.

Tanto da aver valicato i confini della Serenissima per approdare ben più lontano, a Brescia dove la pasticceria Veleno le propone alla clientela.

Seguendo questa ricetta che garantisce facile e originale.

La ricetta delle fritoe venexiane per Carnevale

Ingredienti

  • 500 g di farina 00
  • 250 g di latte
  • 80 g di zucchero
  • 50 ml di grappa
  • 5 g di sale
  • 2 uova medie
  • 25 g di lievito
  • 150 g di mele
  • 100 g di uvetta
  • buccia di due limoni
  • olio di semi per friggere
  • zucchero per passarle dopo cotte

Procedimento

Sciacquare l’uvetta e metterla in ammollo per una notte nella grappa.

Il giorno seguente iniziare a impastare mettendo in planetaria il lievito con il latte, lo zucchero, le uova e la buccia dei limoni.

Mescolare leggermente e poi aggiungere la farina.

Girare con il gancio a foglia per 5 minuti a velocità media.

Quando l’impasto sarà bello liscio e lucido, incorporare in una sola volta l’uvetta e le mele.

Mescolare qualche secondo giusto per uniformare.

Mettere a lievitare in un posto tiepido (26°C), fino al raddoppio del volume.

Col cucchiaio o cucchiaino (in base alla grandezza che si desidera ottenere), prelevare una parte di impasto e, aiutandosi col dito, farla scivolare nell’olio.

Friggere in olio caldo (170°C)

Cucinare un paio di minuti per lato fino a che le frittelle non prendano il loro classico colore.

Una volta scolate, asciugare l’olio in eccesso e passarle nello zucchero semolato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui