Arrestata la chef stellata del Bye Bye Blues di Mondello Patrizia Di Benedetto

L’accusa è sottrazione fraudolenta di energia elettrica. La titolare del ristorante stellato aveva applicato un magnete al contatore

Tempo di lettura: 1 minuto

Patrizia Di Benedetto, chef stellata e titolare del ristorante Bye Bye Blues di Mondello, in provincia di Palermo, uno dei più amati in Sicilia, con cucina di chiaro imprinting mediterraneo aperta a qualche contaminazione moderna, è stata arrestata per furto di energia elettrica.

Ne ha appena dato conto Il Giornale di Sicilia. Secondo il quotidiano, Patrizia Di Benedetto, chef sessantenne molto stimata nel suo ambiente, è stata colta in flagranza di reato dai carabinieri. Le forze dell’ordine hanno trovato sul contatore dell’Enel un magnete.

I magneti vengono utilizzati per camuffare fraudolentemente il conteggio dei Kw utilizzati, diminuendolo del 50% e oltre.

I carabinieri della stazione di Partanna e della compagnia San Lorenzo sono arrivati al ristorante poco prima delle 22 di venerdì scorso. Atteso il termine del servizio, i militari hanno arrestato la chef che ha trascorso la notte in casa propria agli arresti domiciliari.

La chef stellata Patrizia di Benedetto

Patrizia Di Benedetto, prima chef stellata della provincia di Palermo, titolare di un ristorante elegante, dove regnano relax assoluto e atmosfera vagamente orientale, ha scelto di essere processata con il patteggiamento e si è avvalsa della facoltà di non rispondere.

La chef e titolare del Bye Bye Blues è stata condannata un anno di reclusione ma la pena è stata sospesa. Nel frattempo stanno proseguendo gli accertamenti per stabilire la reale entità del furto di energia elettrica.

Tutto questo mentre il ristorante Bye Bye Blues è regolarmente aperto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui