Pane fatto in casa: baguette, ricetta alla Bonci del tipico pane francese

Come fare in casa il pane francese dalla tipica forma allungata

Tempo di lettura: 5 minuti

Chissà se è vero che il pane fatto in casa sia tornato d’attualità per quanto sta accadendo in questi giorni, nel caso a noi un’idea è venuta, la baguette.

Se avete un po’ di noia da scacciare e voglia di usare le mani, fare a casa vostra il tipico pane francese, lungo e con la crosta croccante, è una sfida da considerare.

Noi ci mettiamo le dritte di Gabriele Bonci, il re della pizza (nonostante abbia iniziato oltre una quindicina di anni fa proprio dal pane). E se permettete non è poco.

Baguette

Raccomandazioni generali per chi ha deciso di proseguire nella lettura.

– Prima di affrontare la ricetta provate qualche volta i movimenti per stendere e torcere l’impasto della baguette.

– Le temperature dell’impasto sono importanti. Fate attenzione.

– La ricetta prevede il poolish. Parliamo di un pre-impasto da unire all’impasto vero e proprio. Niente paura, prepararlo è semplice.

– Vi servirà un telo o panno da lievitazione. Sono teli professionali da panettieri. Ma niente di introvabile, anzi. Basta fare un giro su Amazon e con 10/15 euro passa la paura. Se non volete spenderli vi farete andare bene il classico telo da cucina.

– Vi servirà anche una impastatrice.

Possiamo iniziare.

Pane fatto in casa: baguette alla Bonci

Baguette bonci

Ingredienti per il poolish

1 chilo di farina
1 grammo di lievito
1 litro d’acqua

Durata della lievitazione
15 ore circa, a una temperatura che oscilla tra i 15 e i 18°C

Preparazione del pre-impasto poolish

Sciolgo il lievito nell’acqua tiepida.
Unisco la farina e inizio a impastare.
Faccio lievitare alla temperatura e per il tempo indicato.

Quando il pre-impasto poolish comincia a cedere al centro posso finalmente impiegarlo.

Ingredienti per l’impasto vero e proprio

60 grammi di sale
2300 grammi di farina
1,150 litri d’acqua
15 grammi di lievito
Poolish

Tempi dell’impastatrice

3 minuti in prima velocità oppure 8 minuti in seconda velocità.

Temperatura finale impasto:

24° C.

Preparazione

Pane fatto in casa bilancia impasto

Impasto il poolish con acqua (non tutta, l’80 per cento), farina e lievito.

Quando il poolish è ben amalgamato unisco l‘acqua restante e il sale.

Inizio un’operazione detta nel gergo di panettieri e pasticcieri puntatura dell’impasto. Niente paura, spieghiamo.

Durante la puntatura lascio riposare la massa dell’impasto sul piano di lavoro. In questo periodo succede che il glutine, in precedenza sollecitato dal nostro lavoro di impastamento, può finalmente rilassarsi.

C’è poi l’azione dell’amido, che continua a richiamare a sé l’acqua introdotta. Fateci caso, durante la puntatura l’impasto tenderà ad asciugarsi. Segno che una corretta puntatura è quanto mai necessaria in presenza di impasti idratati come questo.

Ultimo ma non ultimo. Dalla puntatura dipende anche la dimensione degli alveoli, i fori che si formano all’interno dell’impasto. In particolare la loro ampiezza.

Per questa ricetta della baguette il consiglio è di protrarre la puntatura per 90 minuti.

Pane fatto in casa pezzi impasto

Spezzo la massa dell’impasto in pezzi da 330 grammi l’uno.

Formo un filone stendendo ogni pezzo con il matterello e arrotolandolo dal lato più corto, premendo con delicatezza verso il centro.

Faccio riposare per 10 minuti. Non saltate questo pit stop.

Baguette

Stendo di nuovo i filoni con il mattarello e li arrotolo ma questa volta dal lato lungo.

Con tutte e due le mani comprimo e allungo ogni filone fino a 55/60 cm, formando una punta a ogni estremità.

Pane fatto in casa baguette

Adagio ogni forma nel telo da baguette, le copro, e faccio lievitare a temperatura ambiente (tra 22 °C e 24 °C) ancora per 90 minuti.

Accendo il forno a 240 °C e sistemo sul fondo una ciotola con dell’acqua bollente. L’obiettivo è creare vapore in modo che il forno risulti umido. Inserisco anche un’altra teglia che userò per cuocere i filoni.

Pane fatto in casa baguette

Prima mettere in forno, incido con una lametta in modo deciso la superficie di ogni filone. Spruzzo anche dell’acqua usando un nebulizzatore.

Sposto i filoni nella teglia calda, ben distanziati l’uno dall’altro. Inforno a 240°C poi abbasso subito a 220°C. Faccio cuocere per 20-25 minuti tenendo nel forno la ciotola con l’acqua bollente.

Vi aspettano baguette da competizione.

1 commento

  1. Conoscevo la ricetta, che rende una baguette ottima. Ma temo non sia utile né per i prossimi inevitabili tempi di lockdown, né in generale per una replica domestica.
    Le due più ovvie considerazioni sono:
    – tra poolish e impasto si parla di 3300 g. di farina. Nessuna impastatrice casalinga è in grado di lavorare quelle quantità
    – la lavorazione recita “Tempi dell’impastatrice 3 minuti in prima velocità oppure 8 minuti in seconda velocità.” Trattasi, evidentemente, della impastatrice a bracci tuffanti, che impiegano i fornai. Essa ha in effetti due velocità. La planetaria di casa, invece, presenta un range di velocità ben differente.
    E’ insomma una ricetta valida se si dispone di attrezzatura da laboratorio. Per una baguette casalinga, invece, bisogna fare non una semplice scala 1:4, ma anche modificare le modalità di lavorazione e cottura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui