tortelli ricotta bottarga limone Jacopa ristorante Roma staycation

Staycation a Roma. Recensione di Jacopa con cena e notte in hotel a 55 €

Staycation è la formula soggiorno in albergo per pranzare e cenare anche in zona gialla come da Jacopa a Roma che la propone a 55 € a persona

Ristoranti

La staycation, cioè dormire in albergo per usufruire del ristorante annesso, è l’unica formula possibile per cenare ai tempi del Covid-19 e dell’Italia a zone.

Il nuovo Dpcm Natale non dovrebbe concedere l’apertura per la cena. Anzi, potrebbe essere a rischio anche il pranzo a Natale e a Santo Stefano. Come il Capodanno.

Jacopa ristorante Roma staycation

Quindi staycation sia e staycation ho provato a Roma per voi andando da Jacopa. È il ristorante guidato da Daniele Frontoni ed ospitato nell’hotel 3 stelle San Francesco a Trastevere.

Jacopa ristorante Roma cocktail

Jacopa ha aperto ad aprile 2019 e da allora non si è mai fermato mantenendo intatto il concetto di ristorante-cocktail bar che arricchisce l’offerta del pernottamento.

I prezzi della staycation di Jacopa

Jacopa ristorante Roma staycation hotel San Francesco

La staycation è proposta ad un prezzo decisamente popolare. Con 55 € a persona è possibile affittare una camera con aggiunta di cena.

Jacopa ristorante Roma staycation colazione

E per soli 5 € in più è compresa anche la prima colazione il mattino seguente.

Se pensavate che la formula staycation fosse solo appannaggio di alberghi e ristoranti super stellati, beh vi siete sbagliati.

La stanza dell’hotel San Francesco è piccola, ma essenziale, tutto è al posto giusto e non manca nulla per un perfetto soggiorno. L’affaccio sul cortile interno, separato dalle strade trafficate circostanti, rende migliore l’esperienza.

La cena prevede un percorso con 3 portate a scelta del cliente. Ma è possibile allungarlo pagando le relative differenze.

A capo della cucina c’è Piero Drago, ex allievo di Anthony Genovese chef del due stelle Michelin romano il Pagliaccio.

Il menù di Jacopa parla un linguaggio rock, con piatti immediati in cui la materia prima, diretta e di qualità, è riconoscibile. C’è sostanza all’ennesima potenza e torneresti ad assaggiarli più e più volte.

Ad affiancare la proposta food, la selezione dei vini che punta su etichette naturali e biodinamiche da tutta Italia.

Come si mangia da Jacopa

Jacopa ristorante Roma baccalà

Ottimi gli antipasti. Meritano una menzione il lingotto fritto di baccalà ripieno di provola su salsa alla ‘nduja, le polpette di ossobuco su salsa midollo e zafferano

Jacopa ristorante Roma cannolo veg
Jacopa ristorante Roma cannolo

Il cannolo veg ripieno di rapa, radicchio e formaggio blu ed il cannolo ripieno di anatra, funghi e cavolo cinese sono i migliori, sia per idea che per gusto. Una rivisitazione in chiave italiana degli ormai inflazionati tacos. Morso croccante e si accede alla farcia, un viaggio fra sapori tanto contrastanti quanto allineati. Una coccola per il palato.

Jacopa ristorante Roma polpette ossobuco

Molto golose anche le polpette di ossobuco. La consistenza della carne si preserva grazie al lento e laborioso processo di “sfilacciamento” a mano della stessa, precedentemente cotta. Un divertente incontro tra Milano e Roma, tra lenta cottura e frittura istantanea.

Jacopa ristorante Roma fusilloni

I primi piatti sono sinonimo di semplicità. Due le paste che ho provato.

Fusilloni al ragù d’agnello e Tortelli ricotta, bottarga e limone.

Ricette prive di fronzoli con spinte di aromi affumicati nella prima grazie al tocco del Gavoi (formaggio sardo) e sentori marittimi nella seconda, dove la bottarga culla la rotondità della ricotta.

Jacopa ristorante Roma spiedo maiale
Jacopa ristorante Roma spiedo funghi staycation

Tra i secondi abbiamo scelto lo Spiedo di maiale e prugne e lo Spiedo di funghi Cardoncelli e Fiocco della Tuscia (fuori menu).

Nel primo una salsa bbq avvolge il grasso della carne, addolcito ulteriormente dal frutto che chiude questa combo perfetta.

vino

Il secondo racconta un morso ricco, reso ancora più avvincente dal formaggio morbido che si sprigiona al palato.

tartare di manzo staycation

Per finire il reparto dei salati, merita una menzione la tartare di manzo, dall’impronta autunnale con cachi, castagne e nocciole. A dominare è la dolcezza del frutto che si accosta splendidamente alla consistenza della carne, di ottima qualità.

Fra tutti i dolci ho scelto una reinterpretazione della classica ricotta e visciole in versione Cheesecake (fuori menù) e Ricotta, cachi e noci caramellate, vera esplosione di stagionalità.

La staycation a Natale e a Capodanno

Jacopa ristorante Roma bancone e staycation

In cantiere due i progetti che renderanno ancora più interessante l’esperienza da Jacopa. Entrambi consentiranno l’ampliamento del numero dei coperti, sia grazie alla ristrutturazione di un giardino segreto interno alla struttura, sia grazie all’aggiunta di una piattaforma che affaccia direttamente sulla strada.

Per chi si stesse chiedendo cosa fare durante le feste, Jacopa in questi giorni sta organizzando l’offerta che verrà proposta per Natale e non solo. È tutto in via di sviluppo seguendo passo passo gli aggiornamenti imposti dalla legge. L’idea è quella di offrire il classico pranzo del 25 dicembre e di Santo Stefano, con una carta dedicata. In chiusura di questo 2020, nella speranza di un futuro migliore, verrà estesa l’offerta staycation a Capodanno, con tariffe differenti.

Jacopa. Via Jacopa de’ Settesoli, 7. Roma. Tel. +39065809075

Di Tommaso Lentini

Monteverdino dal 1998, aspirante medico al Policlinico Umberto I, con la passione per il buon cibo e le bevute in compagnia. Sono quello a cui tutti chiedono consigli su dove andare a mangiare, sempre in movimento per scoprire nuovi posti sulla scena romana. Mi affaccio finalmente in questo mondo spinto dalla curiosità di assaporare altri suoi punti di vista