Navigli Milano

Milano: i 10 migliori ristoranti sui Navigli dopo la chiusura del Pont de Ferr

Milano: 10 ristoranti sui Navigli dove si mangia bene dopo l’addio del Pont de Ferr, per evitare i locali mordi e fuggi. Menu e prezzi

Ristoranti

La settimana scorsa la notizia ha scosso l’ambiente dei ristoranti di Milano: chiude Pont de Ferr, sui Navigli, il locale in Ripa di Porta Ticinese aperto 35 anni fa da Maida Mercuri.  

Si è chiusa una storia speciale, come speciale è quella zona. La cucina milanese, i ristoranti romantici nelle antiche case di ringhiera, i tavoli all’aperto con vista sui Navigli di Milano. 

Ma cosa resta oggi dei Navigli pre-movida? 

L’invasione dei locali mordi e fuggi

Ponte sul Naviglio

La malamovida, come l’ha chiamata il Corriere, fatta di under 30 che imperversano nel weekend, ha riempito la zona di locali mordi e fuggi. Scarsa qualità. Attività che aprono e chiudono 2 anni dopo, e che oggi sono oltre 100 contro le 25/30 di una volta.

Il Covid ha fatto il resto, due anni di convivenza con la pandemia hanno pesato sui conti economici dei ristoranti, come il caro-affitti, molto sentito a Milano, in particolare lungo i Navigli.

Oggi nella Ripa e nell’Alzaia restano, anzi resistono, una manciata di ristoranti che mantengono la qualità a un buon livello. 

Ne abbiamo individuati 10. O meglio, 8 sono i resistenti, 2 sono ristoranti aperti più di recente, ma dove si sta e si mangia bene.

Milano, i migliori ristoranti sui Navigli: resistenti

El Brellin, i tavoli all’aperto di uno tra i più noti ristoranti sui Navigli

El Brellin

Alzaia naviglio Grande 14, Milano. Tel. 02 5810 1351

Un tempo era la vecchia drogheria dove le lavandaie del pittoresco vicolo dei Lavandai si rifornivano di acqua calda, sapone e spazzole.

Oggi è un luogo romantico che ha ancora il sapore di una vecchia osteria, dove i camini e i soffitti a cassettoni ricreano l’atmosfera di una volta. 

Si accede da un piccolo giardino, delimitato dal lavatoio d’epoca così spesso fotografato che è parte integrante dell’iconografia dei Navigli.

El Brellin, uno dei ristoranti resistenti sui Navigli a Milano
Sala interna e banco bar de El Brellin

Sono ancora visibili le brelle di pietra su cui le lavandaie strofinavano i panni dei clienti, stando inginocchiate sul brellin di legno.

Da ammirare l’insolita collezione di giochi dell’Oca degli ultimi due secoli che decora le due sale al piano terra. 

Da provare, invece, osservando la clientela elegante che frequenta il ristorante, i piatti della cucina milanese: la cassoeula, il rustin negàa con risotto alla milanese e il riso al salto. 

  • Menu
  • Prezzi medi: 55/60 € vini esclusi

Ristoranti resistenti sui Navigli a Milano: Il Montalcino

Il Montalcino, uno dei ristoranti più affidabili sui Navigli a Milano
La sala interna del ristorante Il Montalcino sui Navigli a Milano

Ristorante il Montalcino

via Valenza 17, ang. alzaia Naviglio Grande, Milano. Tel. 351 090 3522

Aperto a Milano nel 1978 da Edgardo Sandoli, il cuoco che gestiva La Cucina di Edgardo a Montalcino, ancora oggi è tra i più affidabili ristoranti sui Navigli.

Il locale dispone di una sessantina di coperti con un ampio spazio per i tavoli all’aperto che affaccia sul canale. 

Il fiore all’occhiello resta la cantina, incentrata su vini e distillati toscani, con alcune etichette e proposte al calice il cui prezzo oscilla tra 6 a 15 €.

La cucina punta su piatti della tradizione toscana quali pici al cinghiale, salsicce al Brunello, funghi e tartufi. Non mancano i piatti di pesce e una sfilza di tartare. La pizza è discreta. 

  • Menu
  • Prezzi medi: 40 € vini esclusi
Asso di fiori, ristoranti resistenti sui Navigli a Milano
Serata sui Navigli, tra i tavoli all’aperto del ristorante Asso di fiori

Asso di Fiori – Osteria dei Formaggi

Alzaia Naviglio Grande 54, Milano. Tel. 02 89409415

Non è tra i ristoranti più economici di Milano, il conto sale in fretta, ma i tavoli all’aperto lungo i Navigli assicurano serate d’atmosfera. 

Inaugurato nel 1984, si distacca dalla massificazione turistica con tre sale su due livelli, romantici archi a mattoncini, tovaglie a quadrettoni, sedie impagliate. 

L’ingresso in ferro battuto dell’Osteria dei Formaggi

La carta vincente del locale è sicuramente la scelta di un menu quasi tutto a base di formaggi.

Da provare la pasta con fonduta di Puzzone di Moena DOP e polvere di liquirizia. La degustazione di 10 formaggi misti italiani costa poco più di 20 €.

Non perdetevi, tra i dessert, il gelato al gorgonzola con Marsala.

  • Menu
  • Prezzi medi: 50/55 € vini esclusi

Lo stellato sui Navigli

Ristorante Sadler, uno dei pochi ristoranti stellati di Milano sui Navigli
Il ristorante stellato Sadler, sui Navigli

Ristorante Sadler

Via Ascanio Sforza 77, Milano. Tel. 02 5810 4451

Tra i migliori ristoranti di Milano, non solo in zona Navigli: buono, bello, moderno e leggero.

Dal 2007 Claudio Sadler è il grande timoniere di questo locale con più sale di grande fascino, dove la cucina è una sorpresa continua. 

Dagli antipasti come il crudo di pesce con 9 varietà, ai primi golosi come gli spaghetti con sughetto di canocchie, puntarelle e pomodori canditi.

Da non perdere tra i secondi la famosa padellata di crostacei con carciofi, patate e zabaione.

Disponibili menù vegetariano, consegna a domicilio e corsi di cucina.

A fianco del ristorante stellato Sadler ha aperto il bistrot Chic’n Quick, definito dallo stesso Sadler una “trattoria moderna”. 

  • Menu
  • Prezzi medi 120 € 
Tavoli all’aperto lungo Naviglio per il ristorante Alzaia 26

Alzaia 26

Alzaia Naviglio Grande 26, Milano. Tel. 02 832 3526

Dello stesso proprietario dal 1995, il ristorante è ambientato in una romantica casa di ringhiera del ‘700 suddivisa in tre sale: bistrot e caminetto con i soffitti originali e le travi a vista, oltre alla veranda con i tavoli all’aperto.

Non può mancare il risotto alla milanese

Si trova accanto a Santa Maria alle Grazie al Naviglio, all’altezza del ponte di pietra, vicino al suggestivo vicolo dei Lavandai. 

Nel menu prevalgono i piatti tipici della cucina milanese, quindi risotto, ossobuco, cotoletta, non manca mai qualche piatto di pesce e una generosa paella da dividere in due.

  • Menu
  • Prezzi medi: 45 € vini esclusi.

Luca e Andrea: lo spin-off

Tavoli all’aperto in uno dei ristoranti più noti sui Navigli a Milano, L’Altro Luca e Andrea
L’Altro Luca e Andrea, una sicurezza sui Navigli per chi ama la cucina milanese

L’Altro Luca e Andrea

Alzaia Naviglio Grande 24, Milano. Tel. 02 8941 5771

Osteria con un settantina di coperti nelle tre sale interne e altrettanti nello spazio all’aperto che affaccia direttamente sul Naviglio Grande, a pochi metri dal vicolo dei Lavandai. 

Inaugurata a Milano nel 2010 come spin-off di Luca e Andrea, uno dei pochi ristoranti in zona Navigli aperto tutto il giorno. Il tipico posto raccomandato dagli altri ristoratori quando le loro cucine sono chiuse. 

Una lavagna sul ponte con alcuni prezzi del ristorante L’Altro Luca e Andrea

“L’altro” vive di convivialità nel servizio e calore della tipica cucina milanese a pranzo e a cena.

Con il risotto, l’orecchia di elefante con patate arrosto, il sempre presente ossobuco, lo stinco in inverno e i mondeghili. 

Bella carta dei vini con una quarantina di etichette per lo più di piccoli produttori italiani.

  • Menu
  • Prezzi medi: 50 € vini esclusi
La tagliata di Black Angus del ristorante Officina 12

Officina 12

Alzaia Naviglio Grande 12, Milano. Tel. 02 8942 2261

Pietanze milanesi alleggerite e nella “Sala Fuoco”, con brace a vista, una bella selezione di carni pregiate. Tagliata di Black Angus, filetto di Scottona, fiorentina e costata di manzo irlandese. 

Un ristorante ampio, capace di ospitare nelle tre sale oltre 150 coperti, volendo anche molto romantico e a lume di candela.

Dispone di un piccolo giardino con tavoli all’aperto sul Naviglio e uno più ampio, interno.

Bellissimo il bancone in acciaio circondato da mattoni a vista dove provare, anche all’ora dell’aperitivo, una delle oltre 100 etichette del Gin Bar, tra i primi e più completi della città.

  • Menu
  • Prezzi medi: 40-45 €

Ristoranti resistenti sui Navigli a Milano: la pizzeria

La grande sala del ristorante e pizzeria La Tradizionale, con accanto i tavoli all’aperto

La Tradizionale

Via Bergognone, 16, Milano. Tel. 02 4229 2026

Il locale è semplice ma spazioso e accogliente, ideale per i gruppi. Forse non è indimenticabile, ma ha diversi pregi. 

Le tante pizze e le portate in arrivo dalla cucina –presenti alcuni classici piatti della cucina milanese–, sono discrete. I prezzi ragionevoli, una rarità in zona. Il personale è cordiale e rapido anche se a volte distratto. 

Non mancano mattoni rossi e travi a vista, mentre la posizione, nel cuore dei Navigli, è assolutamente strategica.

Milano, i migliori ristoranti sui Navigli. Recenti

La sala del ristorante Mieru Mieru, in pugliese, Vino Vino

Mieru Mieru

Via Magolfa 14, Milano. Tel. 02 8940 6320

Lunga è la storia dei pugliesi che hanno reso Milano migliore quando si parla di mettersi a tavola, bere e mangiare. 

Di Mieru Mieru, in pugliese Vino Vino, aperto nei pressi del Naviglio Grande da una famiglia tarantina con alle spalle una lunga esperienza, piace la schietta cucina di mare pugliese.

Il palato resta colpito dai sapori del “Mare caldo”, protagonista del menu degustazione da 40 euro, anche perché parliamo di cozze alla tarantina, calamari in umido e fritto di alici. 

Le cozze tornano protagoniste, con il pomodoro, negli spaghetti alla tarantina ma è buono un po’ tutto, nel ristorante vicino al Naviglio Grande. 

Dai crudi di mare alla frittura di paranza, dal polpo su purea di fave alle immancabili orecchiette con cime di rapa. Tutto accompagnato da vini, solo pugliesi va da sé. 

  • Menu
  • Prezzi medi 35 €
La carne del ristorante The Brisket specializzato in bbq texano

The Brisket

Ripa di Porta Ticinese 65, Milano. Tel. 02 832 3479

Non è un locale mordi e fuggi nel menu, tutto focalizzato sul bbq texano. 

Anche il pericolo di inaugurare e chiudere entro un paio d’anni è scongiurato, visto che The Brisket è tra i ristoranti di Milano in zona Navigli dal 2015.

Merito dall’accoglienza ricevuta dai milanesi, anche per i prezzi abbordabili.

Il ristorante apre solo di sera tranne nel weekend, quando si entra anche dalle 12 alle 15 per pranzo e brunch a 25 €.

Due sale minimal dove gustare i piatti forti del menu: pork ribs, pulled pork, le salsiccione con la pancetta croccante affumicata.

E prima di tutto il brisket che dà il nome al locale. Cioè la punta di petto del manzo, speziata, affumicata e cotta “Slow e Low” alla texana. 

Chi vuole può sperimentare con “Welcome to Texas“, il piatto con le diverse carni tipiche cucinate sul bbq. E accompagnarlo scegliendo nella carta delle birre e dei whisky.

  • Menu
  • Prezzi medi 35 €