Starbucks castel romano

Castel Romano: aperto il primo Starbucks della capitale lungamente atteso

Il primo Starbucks di Roma ha aperto a Castel Romano, 25 km dal centro della capitale. Com’è e dove si trova il Designer Outlet

Notizie

Alla fine Starbucks ha aperto a Roma, anzi a Castel Romano, come avevamo anticipato.

Già, perché, ironia della sorte, il primo negozio della capitale non è in centro, come sembrava in un primo momento.

L’arrivo della catena di caffè americana si è materializzato ieri al Castel Romano Designer Outlet, il grande centro commerciale vicino a via Pontina, a trenta minuti dal centro della capitale. 

Non piazza Risorgimento né piazza San Silvestro. Nemmeno nel palazzo dell’Apple Store dove, a un certo punto, il debutto di Starbucks a Roma sembrava certo. 

Trattandosi di Starbucks, c’è stata molta pompa in meno rispetto alle attese per l’apertura a Castel Romano.

Ma di mezzo si è messa una durissima pandemia che ha reso l’ascesa italiana della catena meno inarrestabile di quanto potesse sembrare. 

A Milano, dove la caffetteria della sirena era approdata nel 2018, sono arrivate due chiusure e un ripensamento. 

Hanno chiuso 2 dei 7 punti vendita classici aperti nel capoluogo lombardo.

È stato deciso anche di rivedere le spese dell’astronave conosciuta come Reserve Roastery, in piazza Cordusio. Uno degli Starbucks più belli del mondo, orgoglio personale del fondatore Howard Schultz, ma con un regime di costi difficilmente sostenibile.

Com’è il punto vendita

Le numerose miscele di caffè in vendita da Starbucks
Starbucks a Castel Romano, croissant e muffin
Muffin, croissant e scone in vendita da Starbucks a Castel Romano

Se quel punto vendita si sviluppa su una superficie di 2300 metri quadrati, lo Starbucks romano non supera i 200, con una quarantina di coperti che diventano quasi ottanta grazie al dehors di 70 metri collocato davanti all’ingresso. 

Come dimostrano le prime immagini diffuse nei profili Instagram di Starbucks Italia e del Designer Outlet di Castel Romano, per il test capitolino la catena del frappuccino ha scelto un look che non si discosta da quello dei punti vendita classici. 

Gli ingredienti della cosiddetta “Starbucks Experience” ci sono tutti. 

Poltrone, tavolini, muffin, croissant, grandi tazze, il design virale delle holiday cup.

E ancora musica accogliente, Wi-Fi gratis e l’intenso profumo delle bevande a base di caffè dai nomi italiani che affollano il menu in gran quantità. 

Com’è il Castel Romano Designer Outlet

C’è il frappuccino nello Starbucks di Castel Romano
L’immancabile frappuccino
Il personale di Starbucks a Castel Romano
Sono 25 le persone che lavorano nel nuovo Starbucks di Castel Romano

Solo che il profilo dei frequentatori di Starbucks cambierà vista la collocazione all’interno del centro commerciale di Castel Romano.

Saranno meno, sparsi per il locale a ogni ora del giorno, gli studenti che ripassano e chattano carichi di caffeina o i manager incravattati che svolgono colloqui di lavoro. 

Attesi invece da Starbucks e dalle 25 persone assunte per l’occasione, i romani che fanno shopping a Castel Romano, tra i negozi della galleria open air.

L’outlet è aperto tutti i giorni dalle 10 alla 20, in via Ponte di piscina cupa 64, non distante da Roma come dalla costa tirrenica.

Oltre a Starbucks, Castel Romano ospita ristoranti, bar e 150 negozi che ne fanno una specie di paradiso dello shopping. Anche grazie alle frequenti promozioni. 

“Quale sarà la prima bevanda che ordinerai?”, chiedevano ieri ammiccanti dal profilo Instagram della catena più social del mondo. 

Volete rispondere voi? 




Tags:
Roma
Starbucks