Cannavacciuolo e gli altri chef alla serata Le Stelle sul Lago d’Orta

Antonino Cannavacciuolo e Enrico Bartolini tra le star della cena di beneficenza Le Stelle sul Lago d'Orta insieme a una chef emergente

Notizie

Mettete in rubrica la sera del 31 ottobre e non (solo) per Halloween ma per la cena delle Stelle sul Lago d’Orta. Il momento di scoprire le stelle più ambite, quelle della Guida Michelin l’8 novembre, si avvicina. Ma fate spazio nella vostra agenda e nel vostro cuore per questa cena speciale al Giardinetto di Pettenasco.

Anzi, doppiamente speciale. Perché fa del bene con la beneficenza e perché in cucina c’è il fior fiore degli chef stellati e non solo del territorio. Ammettetelo, il Lago d’Orta versione gourmet lo conoscete soprattutto per il due stelle Michelin Villa Crespi di Antonino Cannavacciuolo. Il Lago d’Orta forse sarebbe meno conosciuto del Lago Maggiore e del Lago di Como che vantano comunque ottimi indirizzi.

Quindi mano alle prenotazioni e al versamento sull’IBAN IT67K0503445430000000021222 per assicurarsi un posto alla cena (il ristorante Il Giardinetto risponde al telefono 3356433325). Il ricavato andrà alla Comunità Sant’Egidio di Novara, alla Gazza Ladra di Invorio Novarese e ai frati cappuccini di Casale Monferrato. Il costo è di 260 € a persona.

Ma voi vorrete sapere chi sono gli chef che formano la brigata stellata. Ed eccovi accontentati.

La brigata de Le Stelle sul Lago d’Orta

la cena Le Stelle sul Lago d'Orta

La brigata del territorio è composta da:

Antonino Cannavacciuolo di Villa Crespi (due stelle Michelin) a Orta San Giulio

Marco Sacco del Piccolo Lago (due Stelle Michelin) sul Lago di Mergozzo

Marta Grassi  del Tantris (una stella Michelin) a Novara

Vincenzo Manicone del Cannavacciuolo Bistrot (una stella Michelin) a Novara

Andrea Monesi della Locanda d’Orta (una stella Michelin) ad Orta San Giulio

Giorgio Bartolucci del Ristorante l’Atelier (una stella Michelin) a Domodossola.

Quest’anno come ospite in brigata ci sarà Enrico Bartolini del Mudec di Milano (tre stelle Michelin).

La chef emergente del territorio per Le Stelle sul Lago d’Orta

Valentina Maioni chef emergente Le Stelle sul Lago d'Orta

Oltre alle stelle Michelin della brigata fa parte anche Valentina Maioni proclamata Chef emergente del territorio.

33 anni, 10 anni di esperienza nei ristoranti del territorio (Pinocchio a Borgomanero e Giardinetto a Pettenasco) ha aperto nel 2019 insieme al socio Manuel Ettoumi il ristorante /gu.stà.re/oltrecucina a Borgomanero. Nell’elegante spazio di design, la cucina piemontese è riproposta con un twist mediterraneo. In cucina Valentina Maioni è affiancata dalla mamma e il ristorante ha una dispensa di prodotti artigianali (marmellate, mostarde, conserve sottolio).

Il talento della giovane chef non è sfuggito agli occhi degli ispettori della Guida Michelin che l’hanno inserita nelle novità online. E partecipare alla cena di beneficenza Le Stelle sul Lago d’Orta potrebbe essere di buon auspicio per l’8 novembre per sfogliare tra le pagine il suo nome e chissà.

Valentina Maioni preparerà per la cena Le Stelle Sul Lago d’Orta due finger food a sorpresa. Noi abbiamo chiesto i suoi due piatti del cuore del menu per farvi conoscere la sua cucina. Il suo forte è la pasta fresca, come gli agnolotti e i plin, che prepara con 40 tuorli d’uovo ogni chilo di farina. E ritrovate nei plin ripieni di seirass (ricotta di pecora) mantecata con parmigiano, lime, sale, pepe e olio abbinati con gambero rosso, lamelle di tartufo nero e crema di broccolo. E poi tra i secondi, la lingua di vitello cotta a bassa temperatura e scottata in burro chiarificato con crema di zucca, radici amare, patchoi passati al burro, jus di vitello al marsala.

Il menu della cena

La lingua di vitello di Valentina Maioni

Cosa si gusterà alla cena di gala Le Stelle Sul Lago d’Orta che assegnerà il premio speciale allo chef Enrico Dehrfinger, presidente di Euro-Toques International.

Dei piatti si conosce solo il nome ma non quale chef li preparerà.

  • Stuzzicherie di Etos Buratti de La Casera
  • Finger Food /gu.stà.re/oltrecucina
  • Aperitivo gourmet di Villa Crespi
  • Ostriche by Mare Mio
  • Champagne Michel Decotte Brut Cru by Enoteca Zoppis
  • Terra Madre
  • La Cappasanta che voleva essere gratinata
  • Risotto, pomodoro giallo al forno, scampi di Sicilia e cipolla Tostata
  • Rombo Rosso, Barbabietole e Salicornia
  • Cervo d’Autunno cipolla rossa, melograno e patata dolce
  • Lime e Lamponi, gin tonic cremoso

I vini

  • Alta Langa Blanc de Noirs- Contratto
  • Piemonte Chardonnay Lidia – La Spinetta
  • Toscana Sangiovese Sezzana- Casanova della Spinetta
  • Vermouth Bianco – Contratto
  • Lollo Caffè Perlage
  • Amaro d’Erbe Grinta- Glep Beverages




Di Alessandra Fenyves

Di Alessandra Fenyves

Ho una lunga e bellissima esperienza come headhunter nei settori moda, ristorazione e hotellerie Scrivo con passione di food, drink e lifestyle selezionando storie e prodotti che mi intrigano