Briatore apre un nuovo Crazy Pizza in Qatar per i Mondiali di calcio

Flavio Briatore apre in Qatar il Crazy Pizza numero 9, la pasticceria Cova, il ristorante-club Twiga e anche il Billionaire

Notizie

Flavio Briatore ha portato la sua Crazy Pizza a Doha, in Qatar, insieme agli altri suoi marchi del divertimento e del lusso, Twiga, Billionaire e Cova. L’occasione, la FIFA World Cup Qatar 2022, che si svolgerà dal 20 novembre al 18 dicembre 2022. 

Lo so, noi non ci saremo come nazionale di calcio, purtroppo – ma ci sarà Briatore con i locali della sua società, Majestas, l’ex-Billionaire Life.

Billionaire, Crazy Pizza, Twiga e Cova (marchio già in licenza a Monte Carlo) anche in Qatar infatti fanno capo alla Majestas di Briatore, con sede in Lussemburgo.  

In una decina d’anni Majestas ha portato i suoi marchi iconici in Inghilterra, in Italia e nel Principato di Monaco. E da ultimo anche a Dubai e Riyadh, puntando sul Medio Oriente. L’obiettivo economico è quello di raggiungere i 100 milioni di euro entro il 2023. 

cova briatore qatar pizza

Segue un breve “riassunto” dei locali che fanno capo al gruppo Majestas. Billionaire: 4 locali (1 a Porto Cervo). 1 Billionaire Resort & Retreat (Kenya). Riviera Blue (catering). Cova (ricordiamo le 2 sedi a Monte Carlo, in società con la pasticceria milanese di via Montenapoleone). Crazy Cool (gelati). Cipriani Monte Carlo.

E naturalmente Crazy Pizza, che con questa apertura in Qatar Briatore porta a quota 9 locali. In Italia, lo ricordiamo – ma chi non ne ha sentito parlare? – siamo a quota 3, a Porto Cervo, Roma e Milano. Ma Crazy Pizza di Briatore ha aperto anche a Lonsra (2 locali), a Riyadh (2 locali), e ora a Doha. 

Possiamo anche aggiungere l’apertura di Crazy Pizza a Napoli, ipotizzata da Briatore in seguito alle polemiche con i pizzaioli napoletani. Polemiche relative sia al concetto di pizza espresso da Flavio Briatore, sia ai prezzi. Ma Briatore porterà la sua pizza anche a Forte dei Marmi, in piazza Marconi, nel 2023.

Il Crazy Pizza di Briatore al Printemps Doha Oasis in Qatar

Crazy Pizza briatore qatar

Crazy Pizza, Twiga e Cova faranno parte dell’offerta food del nuovissimo Printemps Doha Oasis in Qatar, il più grande department store di lusso nel Medio Oriente. 

Twiga, Crazy Pizza e Cova di Briatore sono situati sull’elegante Fashion Avenue, al secondo piano dei 40mila metri quadrati del Printemps Doha Oasis Qatar. I tre locali offriranno ai visitatori una dining experience che copre l’intero arco della giornata. Da Cova, dolci e pasticceria varia, si può passare a Crazy Pizza per il lunch e, sempre seguendo i locali di Briatore, a una cena sofisticata al Twiga. 

«Fedeli all’heritage italiano, le venue mettono in risalto i codici esclusivi del gruppo: una food experience di alto livello abbinata a un’atmosfera vibrante, un servizio impeccabile e un interior decor raffinato.»

Giusto: a proposito di alto livello, come non citare gli snack per cani, che immaginiamo verranno proposti agli amici a quattro zampe anche al Crazy Pizza che Briatore ha aperto in Qatar?

Il Billionaire invece, già presente nella regione a Dubai e a Riyadh, si insedierà sulla nuova isola artificiale Al Maha Island. 

Briatore in Medio Oriente

La grande inaugurazione, avvenuta il 1° novembre, dei locali di Briatore (Twiga, Crazy Pizza, Cova)al Printemps Doha Oasis Qatar, è solo l’inizio. Majestas infatti intende espandersi ulteriormente nell’intera regione medio-orientale. Briatore ha in programma diverse nuove aperture a partire dal 2023. 

L’area del Golfo quindi è al centro del progetto di sviluppo di Briatore, che ha in Crazy Pizza in Qatar il suo centro. Le polemiche sui prezzi (i 65€ della Pata Negra (ma lui “gioca in un altro campionato”), e il loro rimbalzare sui social, hanno reso il brand ancora più attrattivo. 

gtwiga briatore qatar pizza

“Il brand che ha trasformato il cibo italiano più famoso al mondo in un’esperienza unica, fatta di lusso ed entertainment.” Sono le parole del comunicato stampa, ma sono anche affermazioni condivisibili, senza entrare nel merito del prezzo e della “napoletanità”. Briatore ha preso la pizza e l’ha spettacolarizzata, a partire dalle acrobazie dei pizzaioli con l’impasto della pizza in sala. Ma anche con gli ingredienti e i locali stessi, iconici e instagrammabili quanto mai.

Anche se il focus attuale è sul mercato del Medio Oriente, Majestas continua in parallelo i suoi progetti di espansione anche in Europa e USA. 

A proposito, concluderei con qualche numero: 3 marchi di proprietà e 2 in licenza; 24 locali, 10 città, 6 Paesi, 750 dipendenti. (Possiamo pensarlo: vista così, ha ragione lui.)

Crazy Pizza, Cova, Twiga. Printemps Doha, Area 11 Mushaireb, Al Khaleej Street, 22. Doha, Qatar

Facebook




Di Emanuele Bonati

Di Emanuele Bonati

"Esco, vedo gente, mangio cose" Lavora nell'editoria da quasi 50 anni. Legge compulsivamente da sessant'anni. Mangia anche da oltre 60 anni – e da una quindicina degusta e racconta quello che mangia, e il perché e il percome, online e non. Tuttavia, verrà ricordato (forse) per aver fatto la foto della pizza di Cracco.