Salt Bae

Salt Bae: quanto costa farsi tagliare la carne al tavolo

Quanto costa avere Salt Bae al tavolo per tagliare e versare il sale sulla carne? Lo svela un ex fan inferocito con l’ex macellaio turco

Notizie

Quanto costa portare Salt Bae al tavolo del ristorante per tagliare la famigerata bistecca dorata, dopo aver versato il sale alla sua maniera? 

Finalmente abbiamo la risposta.

Al prezzo del bisteccone che nei ristoranti di Salt Bae non è esattamente a buon mercato –fino a 1.700 euro– dovete aggiungere 600 dollari. Al cambio di oggi 566 euro circa.

Capito? Questa bella cifra solo per avere l’imprenditore, proprietario della celebre catena di steakhouse Nusr-Et, al vostro tavolo e scattare il selfie di rito. 

Attenzione, però, Salt Bae potrebbe presentarsi al tavolo con gli auricolari (AirPods ovviamente) infilati nelle orecchie, impegnato in chissà quale telefonata.  

Il video su TikTok

Ora, voi capite. Stai spendendo alcune migliaia di euro per cenare da Salt Bae, e accetti di scucirne altri 600 o giù di lì per portarlo al tuo tavolo. Se l’ex macellaio di Istanbul arriva per fare il suo classico show, e nemmeno sembra calcolarti, un po’ ci resti male. 

Infatti al fan di Salt Bae è saltata la mosca al naso.

Ehtisham Aziz, accomodato al tavolo del ristorante di Salt Bae a Doha, in Qatar, ha immortalato la scena in un video su TikTok. Per poi definire “irrispettoso” il comportamento del suo ex idolo che , anche questa volta, ha scatenato infinite polemiche sui social. 

Dopo quelle piovute sull’imprenditore turco per aver infastidito, con fare prepotente, Messi e gli altri calciatori argentini durante i festeggiamenti per la vittoria dei Mondiali.

Visto che c’era, l’insoddisfatto cliente del ristorante di Doha ci ha messo il carico con una recensione negativa. Lamentandosi nel video registrato durante la cena e pubblicato su TikTok per cibo troppo costoso e il personale molto sgarbato.

I prezzi del ristorante di Salt Bae a Milano

Salt bae Chiara Ferragni, Fedez
Salt Bae con Chiara Ferragni e Fedez

Nel 2023 –la data è ancora sconosciuta– Salt Bae aprirà il suo ristorante a Milano, in Piazza San Babila. Esattamente nel palazzo del Toro, al civico 1 – 3, ex sede del Teatro Nuovo oggi chiuso.

Chi non resisterà alla tentazione di provarlo dovrebbe prendere confidenza con i prezzi astronomici degli altri 22 ristoranti della catena Nusr-Et, che fa capo a Salt Bae.

Iniziamo dalla bistecca Tomahawk, una bistecca extra-large ricoperta da scaglie d’oro, prezzo variabile tra 1.000 e 1800 euro.

Per avere sul vostro tavolo una bistecca di carne Wagyu nel ristorante milanese di Salt Bae spenderete più di 800 euro.

Serviranno 250 euro circa per un carré d’agnello.

Un umile hamburger? Nel locale di Piazza San Babila potrebbe costare almeno 40 euro.

Ma chi è davvero Salt Bae

Un giovane salt bae non ancora al tavolo del ristorante
Il giovane Salt Bae in una macelleria di Istanbul

Il video l’abbiamo visto tutti: l’uomo con indosso occhiali da sole e una t-shirt bianca taglia a velocità record una grossa bistecca atteggiandosi da bullo, e la cosparge di sale con un gesto che resta impresso.

Quando il filmato è diventato virale trasformando il protagonista in un meme, tutti volevano sapere chi fosse questo cuoco misterioso che, nel frattempo, si era guadagnato il soprannome di Salt Bae. 

Presto si è saputo che il vero nome di Salt Bae è Nusret Gökçe, ex macellaio di origini curde nato in Turchia. 

Oggi il patrimonio di Salt Bae è stimato in 50 milioni di euro, ma le cose non sono sempre state così facili per il muscoloso cuoco di umili origini.

I quotidiani di mezzo mondo raccontano come la famiglia di Gökçe, che viveva a Istanbul, fosse molto povera. Salt Bae, infatti, all’età di 10 anni è costretto a lasciare la scuola. 

A 13 anni inizia la sua carriera come apprendista macellaio e di sera lavora nei ristoranti di carne della capitale turca. 

Dopo alcuni anni di pratica, il cuoco che chiede 600 dollari per tagliare la carne ai tavoli dei suoi ristoranti, si trasferisce a Buenos Aires, in Argentina. Per imparare tutto sulla carne in un paese conosciuto per la qualità assoluta della carne, probabilmente la migliore del mondo.

L’imprenditore oggi multimilionario lavora gratuitamente in diversi locali con il sogno di trasferirsi negli Stati Uniti e aprire il suo ristorante. 

Il primo ristorante a Istanbul

Salt Bae giovanissimo
Salt Bae quando ancora non conduceva una vita glam

Nel 2010, il sogno di Nusret si realizza ma nella sua città natale, Istanbul. Salt Bae apre il primo ristorante Nusr-Et dove, anche grazie agli spettacolini tra i tavoli, attira l’attenzione di una clientela facoltosa.

Dopo aver mangiato al ristorante, l’uomo d’affari turco Ferit Sahenk intravede un’opportunità e propone a Salt Bae di investire nel suo locale per farlo diventare una catena internazionale, Nusr-Et.

Con un’enorme iniezione di denaro, Salt Bae e il suo socio-investitore aprono altri ristoranti Nusr-Et ad Ankara, Dubai e Doha.

Proprio al tavolo del ristorante di Dubai viene girato quel famoso primo video che, diventando virale, mette il turbo alla crescita della catena Nusr-Et negli Stati Uniti. Con l’apertura di nuove sedi a Dallas, New York, Boston e Beverly Hills. 

Le bistecche ricoperte d’oro attirano celebrità come Leonardo DiCaprio, Naomi Campbell e David Beckham, tutti puntualmente fotografati e ripresi insieme all’inafferrabile Salt Bae al tavolo dei suoi ristoranti. Le immagini e i video alimentano i frequentatissimi profili social del ristoratore turco. Che ha 50 milioni di follower solo su Instagram.

Con l’espansione del suo impero, Gökçe ostenta una vita di lusso: viaggia per esempio in Rolls-Royce con autista, costo 270.000 euro. La sua invidiabile collezione di supercar include, oltre a 3 Rolls-Royce anche una Lamborghini Hurracan. 

E nel 2019 acquista il Macka Palace nel quartiere di Istanbul, un lussuoso hotel a cinque stelle in cui apre una filiale di Nusr-Et.

Due anni dopo, Gökçe, ribattezzato “Il macellaio più sexy di Instagram”, apre il ristorante Nusr-Et di Londra. 

I clienti fanno a gara per ordinare le costosissime bistecche sperando di essere tanto fortunati da avere Salt Bae al proprio tavolo, per tagliare la carne e ricreare la famigerata spolverata di sale. 

Mentre alcuni clienti del ristorante di Londra si sono messi pazientemente in fila per accaparrarsi un tavolo, altri si sono indignati per i prezzi delle portate che, certo, non fanno venire l’acquolina in bocca.

Stravaganti bistecche ricoperte di oro edibile pagate 780 sterline. L’hamburger avvolto in oro a 100 sterline; un’umile insalata al prezzo di 23 sterline.

Tuttavia, nonostante i prezzi astronomici che hanno suscitato scalpore, l’inspiegabile magia di Salt Bae non è svanita, il teatrino costruito da Salt Bae intorno al suo personaggio continua a entusiasmare stuoli di facoltosi clienti.