L’anteprima della pizza della Gatta Mangiona alla festa a Vico di Bonilli

Ha ricevuto il battesimo anche da Carlo Petrini che dalle colonne di Repubblica ha ricordato a tutti che a Vico Equense, oltre alla Festa a Vico, si terrà l’evento di lancio della nuova creatura di Stefano Bonilli che, dopo il Papero Giallo, segue la strada elettronica con una rivista digitale, la Gazzetta Gastronomica. E per festeggiare l’evento dell’estate ecco un evento nell’evento: A’ pizza, congresso gastronomico della pizza che vedrà sul palco i campioni della lievitazione tonda e da asporto, Gabriele Bonci di Pizzarium Roma, Marzia Buzzanca di Percorsi di Gusto da L’Aquila, Giancarlo Casa della Gatta Mangiona di Roma, Enzo Coccia de La Notizia di Napoli, Luigi Dall’Amura della Pizza a Metro di Vico Equense, Franco Pepe di Caiazzo, Pierluigi Roscioli di Roma, Salvatore Salvo di San Giorgio a Cremano e Gino Sorbillo da Napoli. Tutti intorno al nuovo giornale che parte da uno dei temi più gettonati dalla blogosfera che ha riscoperto il valore di un alimento basico e poco costoso. Quello che ci vuole per uscire dalla crisi (V.P.)

Tutti pazzi per la Festa a Vico… o per A’ Pizza? Eggià, perchè oltre al consueto fermento generale, in attesa della festa di Gennaro Esposito, in molti già pregustano il successivo evento “all day” dell’8 giugno, totalmente dedicato alla pizza. Noi che di buona pizza ne mangeremmo in continuazione; ci siamo portati avanti con il lavoro assaggiando qualcosa nella Capitale. Il vulcanico Giancarlo Casa, patron della Gatta Mangiona, è già bello carico in prospettiva di Vico, ed ha le idee chiare su cosa presentare sul suo disco lievitato e non solo… Dal fronte fritti non mancheranno i mitici supplì “Gatta’s style” al “ragù genovese” e con “Datterini, bufala e basilico”; per non parlare della mitica “Crocchetta di Patate, Baccalà Mantecato, Porri e Scorze di Limone”.

Le pizze invece vedranno protagoniste la fresca e “coreografica “Pizza di Igles” con pomodori speziati al forno, mozzarella, misticanza di erbe e fiori eduli (uno spettacolo per occhi e palato, ideata in collaborazione con l’amico Igles Corelli) e la golosa “Focaccia con crema di ceci, baccalà macerato e menta romana”. Una pizza dal condimento “filologico” intensa ed estiva nei sapori. Saranno inoltre abbinate a queste 2 pizze rispettivamente una birra blanche ed uno champagne.



mercoledì, 8 giugno 2011 | ore 10:15

5 commenti su “L’anteprima della pizza della Gatta Mangiona alla festa a Vico di Bonilli

  1. La presenza della focaccia con crema di ceci, baccalà e menta è sempre una speranza, quando uno legge la lavagnetta dei piatti del giorno alla Gatta. Dovrebbero stabilizzarla nel menu.

  2. «’A pizza», non «a’ pizza». Quell’apostrofo infatti marca un’aferesi, non un’elisione. Se si mette dopo non si sta scrivendo in lingua napolitana, ma indialetto napolese.

  3. «’A pizza», non «a’ pizza». Quell’apostrofo infatti marca un’aferesi, non un’elisione. Se si mette dopo non si sta scrivendo in quella lingua nobile e letteraria che per 400 anni è stata ufficiale che è il napolitano, ma in dialetto… napolese (contrazione di napolitano e anglo-irlandese :D).
    Poi non vorrei sbagliarmi, ma mi pare che Gigino sia dell’Amura e non dall’Amura.

  4. ha risposto a Francesco: A’ pizza è licenza poetica di Bonilli (così ha spiegato). Confermo che sarebbe ‘a nel senso di la.

    Luigi Dell’Amura (con la d maiuscola) spero non ne abbia a male per lo “storpiamento” 🙂

  5. non ho partecipato alla festa a Vico però posso dire di aver mangiato la “pizza Igles” qualche anno fa fatta a 4 mani direttamente da Igles Corelli e Giancarlo Casa durante un post degustazione di Porthos dopo la chiusura della Gatta Mangiona e tra pochi intimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.