I 100 migliori ristoranti d’Europa. Bottura primo degli Italiani

Alain Passard

È uscita la classifica di OAD (Opinionated About Dining) sui 100 migliori ristoranti d’Europa e la Francia è prima in classifica con il ristorante L’Arpège di Parigi, dello chef Alain Passard.

La notizia della classifica stilata da un gruppo di gourmet (esperti di settore e semplici appassionati) è stata diffusa da Repubblica Espresso. Grandi assenti e nuovi nomi rispetto alle più blasonate classifiche ufficiali.

Redzepi Bottura Roca

L’Italia (15 indirizzi in totale) compare solo al 14° posto con Massimo Bottura (Osteria Francescana, Modena). Non poteva che essere lui il primo della serie.

Non vi sembra un po’ poco per il tre stelle Michelin, 20/20 per la Guida dell’Espresso e secondo migliore ristorante al mondo per la 50th Best Restaurants 2015?

Nessun podio nemmeno per El Celler de Can Roca: il ristorante di Girona (Spagna), riconosciuto come migliore ristorante al mondo dalla suddetta classifica, lo troviamo al numero 17.

Il Noma di Renè Redzepi (terzo ristorante migliore al mondo per la 50th Best) merita, secondo l’OAD, una quinta posizione.

Pier Giorgio Parini Povero Diavolo

Tornando all’Italia, fortunatamente compare anche un volto meno noto: è Piergiorgo Parini (32° posto) con il suo Povero Diavolo a Torriana (Rimini) di cui sulla classifica ufficiale si legge “ha la capacità di trasformare i suoi piatti in paesaggi, racconti e memorie tali da renderli comprensibili da chiunque in qualsiasi momento“.

GENNARO ESPOSITO

Mentre Gennaro Esposito, impegnato negli ultimi preparativi di Festa a Vico, fa capolino con La Torre de Saracino (Vico Equense) alla posizione n°42. E giù a scendere fino al 91° posto con Moreno Cedroni e La Madonnina del Pescatore a Senigallia.

Ecco tutti i ristoranti Italiani in classifica

Posizione Chef Ristorante Indirizzo
14.  Massimo Bottura  Osteria Francescana  Modena
15. Massimiliano Alajmo Le Calandre  Rubano (Padova)
27. Enrico Crippa Piazza Duomo Alba
 32. Piergiorgio Parini   Povero Diavolo  Torriana (Rimini)
 37. Mauro Uliassi Uliassi Senigallia
 46.  Gennaro Esposito Torre del Saracino Vico Equense (Napoli)
 57.  Davide Scabin  Combal.Zero Rivoli (Torino)
 64. Heinz Beck La Pergola Roma
 72.  Antonino Cannavacciuolo Villa Crespi Orta San Giulio (Novara)
76. Ernesto Iaccarino Don Alfonso 1890 Sant’Agata sui Due Golfi (Napoli)
79. Riccardo Camaini Lido 84 Gardone Riviera (Brescia)
 80. Matteo Baronetto Del Cambio Torino
 84. Fratelli Cerea Da Vittorio Brusaporto (Bergamo)
 86. Enrico Bartolini Devero Ristorante (che adesso è a Milano con il Mudec)
 91. Moreno Cedroni Madonnina del Pescatore Senigallia
98. Antonio Guida Seta Milano

Ma come funziona e da dove è arrivata questa nuova classifica?

Nasce per caso nel 2003, quando il produttore discografico Steve Plotnicki, gran gourmet e gastronauta, crea un forum di discussione per confrontarsi con altri appassionati sui migliori ristoranti da provare.

Nel tempo il confronto è diventato costante e strutturato si è naturalmente trasformato in classifica. E oggi si basa sul contributo di numerosi appassionati che si limitano ad inviate una breve descrizione (massimo 3 righe) del ristorante in cui hanno mangiato con un giudizio che può essere buono, buono +, buonissimo, outstanding (eccezionale) e must go (imperdibile).

Siete d’accordo con questa classifica?



martedì, 24 maggio 2016 | ore 14:04

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.