Napoli. Puok Burger Store regala un momento di gioia ai bimbi malati di cancro

Zero euro, migliaia di condivisioni. Il panino più virale che esiste, quello del Puok Burger Store di via Cilea a Napoli, ha colpito ancora una volta.

Il motivo? Uno scontrino a zero euro appunto per i panini oridinati dall’associazione “Diamo una mano Onlus” per i piccoli pazienti del reparto di oncologia pediatrica del Vecchio Policlinico di Napoli.

Una cena, mercoledì sera, è diventata un evento specialissimo organizzato come spesso accade con le iniziative di animazione curate nel reparto dai volontari della Onlus per cercare di offrire un po’ di sollievo ai bambini ricoverati e il sostegno morale ai genitori.

L’idea era di cenare tutti insieme e i bambini hanno espresso il desiderio di ordinare i famosi panini di Egidio Cerrone aka Puok e Med.

Prese le ordinazioni, i ragazzi di D1M sono andati all’hamburgeria.

Ma la sorpresa non era solo un ottimo panino.

Ecco cosa dice il post su facebook scritto dalla Onlus.

Ieri abbiamo organizzato una serata in reparto, dove si era deciso di cenare tutti insieme, dovevamo solo scegliere cosa mangiare; ed allora il nostro gigante C. ci dice -chiamiamo Puok che fa dei panini buonissimi io voglio il mammà!!!-
Chi non conosce Puok ormai! è diventato il più famoso “paninaro” degli ultimi tempi.
Al che decidiamo tutti i panini da prendere ed inviamo la prenotazione; che poi da lì a poco sarebbe passata Viviana -una nostra volontaria- a ritirare!
Arriva Vivi, con buste piene zeppe di panini, patatine, salse di tutti i tipi, e ci da un bigliettino (quello in foto), ci siamo emozionati tutti; ma non perché nn ci abbia fatto pagare nemmeno 1€, o perché ci abbia mandato il doppio di quello che avevamo richiesto, ma per il modo e soprattutto l’amore in cui quel gesto è stato fatto!!
Egidio e Teresa, sono fidanzati da tanti anni, e forse persone così buone sulla terra ne esistono poche,ci hanno più volte dimostrato la loro umiltà, il loro amore verso il prossimo, la loro bontà d’animo, sono già stati presenti in passato sul reparto per i nostri ragazzi, ma ieri si sono superati, hanno offerto panini a più non posso, augurandoci solo di passare una buona serata, perché per loro ieri sera solo quello contava, la gioia dei nostri amici guerrieri!
Ebbene sì anche grazie a voi ieri, siamo riusciti a regalare ai nostri amici qualche ora di sana distrazione, ridendo e gustando i vostri panini buonissimi (quell evergreeen da paura🤤). Vi aspettiamo una di queste sere per ripetere la serata di ieri, ma questa volta insieme a voi, per regalarvi quei sorrisi che valgono oro.

“Arriva Vivi, con buste piene zeppe di panini, patatine, salse di tutti i tipi, e ci dà un bigliettino (lo scontrino), ci siamo emozionati tutti – si legge in un post pubblicato ieri sulla pagina Facebook dell’associazione –. Ma non perché non ci abbia fatto pagare nemmeno un euro, o perché ci abbia mandato il doppio di quello che avevamo richiesto, ma per il modo e soprattutto l’amore in cui quel gesto è stato fatto!!”.

Che sia un momento di gioia, il semplice messaggio.

Prima che qualcuno pensi che sia una trovata mediatica di Puok alias Egidio Cerrone, è meglio andare a un commento della stessa Onlus.

Capito? Non è una trovata per vendere più panini.

Lo ribadisce anche Egidio Cerrone.

Noi abbiamo compiuto un gesto in silenzio – ci assicura Cerrone – senza alcun altro scopo. Anzi, con la volontà che passasse sotto silenzio. E’ stata l’associazione, nel vedere la commozione dei bamini, a scrivere un post di ringraziamento sulla loro pagina facebook ed in questo momento è trapelata la notizia. Per me era un gesto fatto col cuore, che avrei preferito, ribadisco, restasse in silenzio. Noi, non abbiamo mai scritto niente su questa cosa e non abbiamo mai pubblicato nulla di questa storia. L’associazione ci ha ringraziato con un bellisimo post che ci ha fatto enormemente piacere, ovviamente però i giornali sono sempre a caccia di qualcosa di notiziabile ed hanno scritto dell’episodio che ha creato così tanto clamore”

E come non ci si può emozionare per tanta bontà?

[Link: Il Mattino, Facebook, Retenews24]



venerdì, 30 giugno 2017 | ore 14:04

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.