Una bufala ma vera!

Camaiore. scattidigusto.it ha eseguito una prima “sgambatura” in vista dell’evento londinese con Massimo Bottura. L’occasione è stata data da una serata interamente a tema per una degustazione “verticale” in compagnia di uno dei miei caseifici preferiti: Rivabianca. “Ti racconto una Bufala, ma grande e ben cucinata” è il titolo di quello che potrebbe diventare un tour italiano alla scoperta di interpretazioni e di ricette che abbiano come ingredienti le trasformazioni dell’oro bianco, la mozzarella di bufala. La prima puntata si è tenuta il 19 novembre a Camaiore (Lucca) alla gastronomia/ristorante il Merlo. Angelo Torcigliani ha proposto un menu della tradizione per far scoprire a 50 invitati i prodotti della mozzarella della piana di Paestum.

rivabianca_cama2

rivabianca_carne
rivabianca_ricotta

Aperitivi di mozzarella di bufala, Provola di bufala tra foglie di limone, Paccheri con cacioreale di bufala e pomodorini del Piennolo, Pasta mista di Gragnano con ceci, Brasato di bufalo, Degustazione di formaggi di bufala, Millefoglie di ricotta di bufala e clementine.

Nel corso della serata, i commensali hanno potuto apprezzare le differenze di gusto tra i due tipi di formati proposti a tavola. La treccia da 3 kg e l’aversana. Vittoria scontata! 😉

rivabianca_aversana

E alla fine fuoriprogramma con ospite d’eccezione che ha cucinato dopo il dolce il mio piatto di ri-apertura preferito: cacio e pepe.

rivabianca_chef

rivabianca_caciopepe

Prossimo appuntamento in agenda: Roma, gennaio 2010. I dettagli al più presto per tutti i golosi di mozzarella di bufala!

Foto: Manuela Cerri

5 Commenti

  1. Sulla premessa che la foto non mi rende giustizia…
    Grazie di rendermi partecipe della Vostra passione!
    Come si dice in questi momenti….ditelo Voi!
    A presto!

  2. Beh, che dire ? complimenti a tutti voi per l’impegno, in bocca al lupo per l’inaugurazione (della serie “I wish I was there”) e, accidenti, quella stupenda treccia di bufala Rivabianca ha risvegliato le mie papille gustative…

  3. Il racconto è avvincente e fa venir voglia di essere oltremanica ad assaporare l’oro bianco (…l’aversana la mia preferita).
    In bocca al lupo, in attesa di conoscere nuovi modi di gustare la mozzarella di bufala.
    P.S. :anche il classico aglio e olio non mi dispiace come ri-apertura.

  4. avendo il previlegio di poter servire la stupenda
    bufala di Rivabianca presso la nostra attività,facciamo i nostri complimenti a Voi e a questa meravigliosa mozzarella.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui