gazette_lavagna

Londra. Walter Lecocq è un francese simpatico che, insieme allo Chef Pascal Even, ha messo su nel quartiere di Wandsworth, davanti al Tamigi, una brasserie in puro stile parigino. Il nome Gazette, oltre ad essere semplice da ricordare, ammicca al grande formato del menu in stile quotidiano che divide tra l’aperitivo e i piatti del giorno e la carta con il menu principale. L’ambiente informale si allarga in spazi ampi e ben curati con le sale al piano superiore che permettono di accomodare anche un buon numero di amici. Noi prendiamo posto nella “salle à manger”, occupata da un piano di ardesia che funziona da lavagna. E ci sono anche i gessetti.

gazette_ambiente

E’ venerdì e nell’accoglienza delle “entrées” del giorno spicca la terrina di foie gras accompagnata da una composta di mele cotogne mentre nei “plats” attira l’occhio un guanciale di manzo cotto sei ore. Chiedo ai commensali di seguire il mio percorso. In pratica faccio io le ordinazioni ai miei cinque ospiti per esplorare al meglio la carta. Gli antipasti spaziano dalle lumache al burro d’aglio alle uova con pancetta, funghi e salsa di vino rosso per arrivare a a un foie gras in padella con mele e castagne. Un piatto quest’ultimo che conquista l’allegra tavolata nonostante una prima diffidenza. Ottime anche le uova ben sostenute dalla pancetta.

gazette_fois-gras

gazette_cocotte

Avanti tutta con la carne che da queste parti è irlandese e non fa rimpiangere (troppo) i corrispondenti tagli francesi. Un paio di belle entrecôte e una ponderosa côte di manzo,  tutto accompagnato da una salsa al Roquefort (la béarnaise non compare nelle opzioni possibili), sono rapidamente spolverati dai commensali che hanno assistito al taglio della carne effettuato in diretta da Pascal Even. Lo chef prepara anche la tartare al coltello che occhieggia con il suo uovo. E anche in questo caso il 18 mesi irlandese riesce a dire la sua.

gazette_tartare0

Il giro di piatto è piaciuto alla compagnia che ha mescolato gastrofanatici in trasferta, un proprietario di ristorante e due amici che ancora non avevano avuto modo di sedersi al carosello delle ordinazioni veicolate. Il nostro esperto sommelier ha scelto un rosato poco impegnativo, un Domaine Isle Saint Pierre del 2008, per venire incontro alle esigenze dell’incallito bevitore di acqua leggermente frizzante e dell’unica signora resasi disponibile a seguire le scorribande londinesi. All’uscita Walter ci invita a far tintinnare insieme un bicchierino di alcolico della casa ideale per affrontare l’umidità che sta avvolgendo il molo. Conto onesto di 260 sterline comprese le due bottiglie di vino e un altro indirizzo finisce in agenda. A la santé de Noë!

Gazette. 1 Ramsden Road – Balham – London SW12 8QX. +44 20 8772 1232. www.gazettebrasserie.co.uk

Foto: Francesco Arena