Il Parmigiano che piace di più ha l’oro al collo

Tempo di lettura: 1 minuto

parmigiano-vancouver-oro-razzoli-1

Giuliano Razzoli fa il miracolo a Vancouver e grazie alla sua medaglia d’oro nello slalom speciale raddrizza una spedizione azzurra che ai Giochi Invernali non aveva messo molto nel carniere. “Razzo” è di Razzolo, frazione di Villa Minozzo, Reggio Emilia, ed ha come sponsor il Consorzio del Parmigiano-Reggiano. La sua vittoria porta alla ribalta nella maniera migliore il formaggio italiano e il presidente del Consorzio, Giuseppe Alai, ha da che festeggiare dopo aver dichiarato che i morsi della crisi si erano attenuati pur lasciando il prezzo del Parmigiano al di sotto dei costi di produzione. Giusto, quindi, riportare, a distanza di un mese da quella dichiarazione, la soddisfazione di Giuseppe Alai dopo la vittoria di Razzoli. “Come sponsor di Casa Italia-Coni alle Olimpiadi invernali nei giorni scorsi abbiamo avuto davvero tante soddisfazioni legate alle iniziative promozionali che abbiamo rivolto al mondo della distribuzione, della ristorazione canadese e ai media di tutto il mondo; Razzoli le ha portate all’apice, e siamo davvero felici per lui, perché Giuliano non è solo un grande atleta sponsorizzato dal Consorzio, ma un giovane semplice, solido, che conosce la fatica del lavoro, il valore dell’impegno, proponendosi così come compagno di viaggio ideale per il nostro prodotto, interprete dei suoi valori e della cultura di cui sono portatori i nostri produttori”.
Giuliano Razzoli ha portato la bandiera italiana nella cerimonia di chiusura dei Giochi di Vancouver.

parmigiano-vancouver-oro-razzoli-podio

Foto Giuliano Razzoli con il Parmigiano Reggiano: Claudio Villa © 2010 Getty Images
Foto Giuliano Razzoli sul podio: Clive Rose © 2010 Getty Images

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui