pigna di pasqua

Ricetta: le Pigne di Pasqua dell’Irpinia in versione ricca

Ricette

 

Le pigne sono una preparazione tipica dell’Alta Irpinia preparate in occasione della Settimana Santa.
Originariamente si regalavano ai bambini ed erano a base di pasta di pane zuccherata.
Questa è una versione più ricca ed elaborata.

Roberto-Potito-pigne-pasqua-ricetta-2

Ingredienti
1 kg. farina 0 w 250 (mediamente forte)
250 gr. burro morbido
550 gr. lievito naturale ben maturo
5 uova intere
350 gr. latte intero
420 gr. zucchero semolato
Buccia di limone grattugiato
Estratto di vaniglia

Preparazione
Intridi il lievito naturale con la farina e comincia ad aggiungere gradatamente il latte assieme alle uova, che andranno incorporate in 2 riprese.
Monta il burro a pomata con lo zucchero ed aggiungilo gradualmente (almeno in 3 riprese) all’impasto.
Solo alla fine aggiungi gli aromi ed un pizzico di sale.
Lavora energicamente per almeno una ventina di minuti, sbattendo ripetutamente l’impasto.
Fai riposare per una nottata al coperto con pellicola trasparente in una ciotola unta di burro.

Roberto-Potito-pigne-pasqua-ricetta-preparazione

Il mattino dopo riprendi l’impasto, ricava dei filoncini della lunghezza di 15 cm e dello spessore di 2 cm circa. Con il polpastrello incidi il filoncino a metà e forma un torciglione, chiudilo a ciambella e posiziona un uovo su ciascuna di esse, a questo punto chiudi l’uovo a gabbietta (con 2 striscioline di impasto messe a croce).
Vaporizza con acqua e lascia lievitare fino al raddoppio.
Nel frattempo prepara una ghiaccia reale con 250 gr. zucchero al velo, 20 gr. succo di limone e 50 gr. di albume.
Cuoci le pigne in forno a 180 gradi.
A raffreddamento avvenuto cospargi le pigne di glassa e decora a piacere con confettini colorati.

Roberto-Potito-pigne-pasqua-ricetta-1

Roberto Potito. Foto: Francesco Arena/SdG

Roberto-Potito Alla fine degli anni ’90, quando il web in Italia era ancora giovane, gli appassionati di cucina cominciarono a ritrovarsi nel forum de “La cucina italiana”. In qualche modo, quel forum è stato la madre di tutti gli entusiasti dilettanti dei fornelli e dei futuri foodboggers. E in quel forum molti si sono conosciuti, incontrati, per stringere un rapporto di amicizia che andasse oltre lo schermo e si trasferisse nella vita reale.
Da oggi alla brigata degli “spacciatori” di ricette su Scatti di Gusto si uniscono alcuni figli della covata de “La cucina italiana”. Si comincia con Roberto Potito, ma a seguire arriveranno Mariella Di Meglio, Elena Di Giovanni, Anna Maria Scarangella, Gesi Ciampa. Nessuno di loro, eccetto Roberto, ha un proprio blog: ci sembra una bella cosa far tornare a camminare le loro ricette per le strade del web. (Giovanna Esposito)

(Segnaliamo che Roberto Potito sarà al mercatino pasquale di beneficenza, sabato 27 marzo a Roma in Piazza Cavour, con i suoi dolci e quelli delle Sorelle Nurzia.)