Fornelli in forma con gli involtini di tacchino, mandorle e funghi misti

Tempo di lettura: 2 minuti

Ogni volta che i miei polpastrelli si avventurano sulla tastiera per il post di Fornelli in forma, c’è sempre un momento di esitazione. Le domande si rincorrono: “Lo famo strano o sano?”. “Sconvolgiamo o elaboriamo la tradizione?” Alla fine credo che voi cari e fedeli lettori (lo so che siete lì zitti, zitti) preferiate la seconda ipotesi.

Lo so, la mia è una missione quasi impossibile: convincervi che ci si preserva solo ridimensionando le ricette. Per questo cerco di non mortificarvi e di mostrarvi l’altra faccia del gusto.

Ma facciamola breve. Da buona romana vi propongo una mia grande passione che viene dritta dalla tradizione: gli involtini. Un piatto versatile che potete abbinare e riciclare in mille modi. Come le polpette, del resto (qualcuno in questi giorni ha anche creato un blog dedicato interamente a loro!)

Per questa settimana vorrei proporvi un involtino che sa ancora d’inverno, in bianco… Aspettando, manca poco, i primi pomodori e con essi fantastici sughetti!

Involtini di tacchino con mandorle e funghi misti

Ingredienti

2 belle fette di fesa di tacchino
Una manciata di mandorle senza la pellicina
Maggiorana
Rosmarino
Pepe
Paprika
Poco pangrattato
(aglio facoltativo)
Mix di funghi misti (chiodini, pleurotus, champignon…. quelli che volete)
Una piccola carota
Peperoncino fresco
Prezzemolo

Preparazione

E’ molto semplice e veloce. Mescola in una ciotola maggiorana, rosmarino sminuzzato, pepe, paprika, sale (se vuoi aggiungi uno spicchio di aglio spremuto) e un filino d’olio. Apri bene la fetta di tacchino, metti un po’ del composto all’inizio della fetta e poi arrotola e chiudi con lo stecchino. Scalda la padella antiaderente leggermente unta e salta gli involtini. Portali a fine cottura spruzzandoli di vino. A parte, in un’altra padella, fai saltare tutti i funghi misti a tocchetti con poca carota sminuzzata, prezzemolo e peperoncino fresco. A cottura ultimata, riprendi gli involtini e saltali ancora poco con le mandorle. Componi il tutto in un piatto.

Sphinx – Single leg Kick 1

Da oggi si comincia a pensare a irrobustire anche la schiena e ad allungare i flessori delle anche (le femminucce saranno contente di poter tonificare i glutei). Quello di oggi sarà un esercizio molto schematico.
Mettiti sul materassino da prono.
Tieni i pugni vicini e premi gli avambracci sul pavimento.
Contrai l’ombelico, spingi in basso le scapole e stringendo le gambe percepisci un leggero sollevamento dal suolo. Questa è la Sphinx.

Con un doppio calcetto verso il gluteo, solleva la parte bassa della gamba.

Senza mai rilassare i glutei, cambia gamba.

Ripeti 4/5 volte per parte.

Ricorda di inspirare per una sequenza ed espirare per la successiva.
Si può modificare la posizione delle braccia tenendole parallele con le mani piatte sul materassino.
Se vi siete immedesimati abbastanza potete anche andare…
E’ carnevale e il trasvestimento da Sfinge lo avete già, non fosse altro che nella postura!

Divertitevi!

3 Commenti

  1. Bella questa palestra, meno sono sincero gli involtini…

    posso chiederti una ricetta di una bevanda rivitalizzante e buona. un succo di pomodoro o qualcosa del genere?

  2. ha risposto a Gennaro Maglione: Alloooooooora….
    Sicuramente il pomodoro si presta, è piacevole al gusto e versatile.

    Succo di Pomodoro
    Un cetriolo centrifugato con tutta la buccia
    olio
    sale
    e grattatina di zenzero fresco

    Centrifugato di asparagi
    pomodoro :
    Mezzo bicchiere di succo di asparagi freschi e mezzo bicchiere di succo di pomodoro. Condisci con un pizzico di sale e pepe di Cayenna.

    Questi sono 2 esempi… giuro che studierò ancora.. anche perchè è bene giocare sulle spezie…
    Oltre ad essere rivitalizzanti e gustosi
    utilizzando ottime verdure bio,
    riesci a depurare il sangue o
    aiutare reni e intestino…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui