La parola d’ordine a Pasta Trend è strabiliare con la pasta, ovvero andare di show-cucching. In 4 giorni, l’Unione Italiana Ristoratori prevede 15 incontri al padiglione 33 con Beppe Sardi del Grappolo di Alessandria; Leopoldo Gerbore del ristorante Aux Routiers di Aosta; Manuela Mengani dell’Osteria del Violino di Pisa; Simone Maggi del Green Restaurant di Piacenza; Omar Orsi del ristorante Da Angela di Bazzano (Bologna); Giancarlo Zanotti del ristorante L’Ortica di Bedizzole (Brescia); Massimo Spallino del Mini Ristorante di Asiago (Vicenza); Riccardo Cunico del ristorante Da Riccardo di Asiago (Vicenza).

La giornata clou dovrebbe essere quella di lunedì 4 aprile con Heinz Beck della Pergola dell’hotel Cavalieri Hilton di Roma e Igles Corelli dell’Atman di Pescia (Pistoia). Marisa Laurito alle 13.15 presenterà “Il Mondo degli chef rende omaggio all’Expo 2015” con la preparazione in diretta e la degustazione di piatti di pasta rivisitati da chef di paesi stranieri.

Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Colorno interverrà all’interno della manifestazione con l’organizzazione di 9 master class e corsi di cucina rivolti al pubblico che avranno come protagonisti alcuni grandi cuochi italiani e stranieri. All’interno del workshop “L’intelligenza delle mani”, verranno mostrate alcune ricette preparate con paste “in via d’estinzione”, tradizioni antiche come quella dei cialzons friulani, ad opera dello Chef Alessandro Gavagna, del ristorante Il cacciatore della Subida di Cormons (Gorizia), oppure quella delle candele calabresi di Gaetano Alia, della Locanda di Alia, di Castrovillari (Cosenza) o quella spettacolare dei filindeus sardi, grazie all’intervento di Stefano Deidda, diplomato Alma e ad oggi chef del ristorante Dal Corsaro di Cagliari. A cura di Alma anche “Pasta: una parola internazionale”, un ciclo di lezioni dimostrative dedicate all’interpretazione della pasta da parte di Chef da tutto il mondo, grazie alla partecipazione di Kotaro Noda, Paco Ndiaye e Paulo Turziani, rispettivamente rappresentanti del Giappone, dell’Africa e del Brasile. Tutti i laboratori prevedono per il pubblico la possibilità di assistere a una lezione dimostrativa, di degustare le ricette degli chef con un calice di vino, e di ricevere un kit omaggio legato alla pasta.

Foto: passioneventi.it

1 commento

  1. Marisa Laurito è la pioniera dello show cucching insieme a Raffaella Carrà con i fagioli in attesa di essere cotti. Almeno così mi hanno raccontato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui