Il meglio della settimana. Dalle bevande depurative alla birra fatta in casa

Tempo di lettura: 1 minuto

Depurarsi con tre bevande energetiche, salutare l’inverno accompagnando teneri calamari agli ultimi broccoli di stagione, sperimentare in cucina con un ripieno per conchiglioni a base di ostriche, fagioli e rosmarino, esplorare l’alfabeto senza allontanarsi dai fornelli, provare la Neve d’estate seguendo i consigli del nuovo ambasciatore della mozzarella di bufala. Ecco cinque missioni possibili per chi si diverte a cucinare.

La settimana dei Ristoranti inizia con la tavola di Martin Obermarzoner e il doppio menù del neo-bistellato Jasmin. Continua con Strada Casale nel racconto di Giorgio Melandri: pennellate di un universo gastronomico che trasuda incroci, sapori e primati.

Intanto Oliver Glowig è in viaggio per Roma: l’omonimo ristorante all’Aldrovandi Palace sta scaldando i motori ma dalla sua cucina esce già una linguina con pomodoro e basilico che tradisce i trascorsi mediterranei dello chef tedesco e numerose anticipazioni: per esempio che i menu degustazione avranno nomi di donna.

Mercoledì, puntuale come un orologio e affamato come sempre, si fa vivo Qwerty. Alessandro Bocchetti lo porta alla Tartaruga, profondo centro storico della capitale, nuova gestione, uno chef di ottima scuola al timone della cucina. Per le crocchette di patate ripiene di gamberetti dell’Atlantico chiedete a Tenente Drogo. Vi prenderà per mano scegliendo per voi 4 destinazioni a prova di gourmet.

E mentre inizia il conto alla rovescia per Vinitaly, due siti e un libro pieno di (e per fare) domande intelligenti sul vino è la proposta di Quasi rete di Alessandro Paolini che ha avuto il tempo anche di esplorare un angolo di Marche e promettenti rossi. Per la birra datevi da fare voi. Angelo Rinna vi insegna come si fa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui