La ricetta del risotto primavera è migliore con carciofi e bottarga

Tempo di lettura: 1 minuto

L’ora legale ci segnala che la primavera ormai è sbocciata in tutto il suo splendore e colora anche i prodotti e i piatti delle nostre tavole. Dopo il risotto con le ultime zucche dunque, ecco un goloso risotto primaverile con i carciofi. Un riso che unisce terra e mare con la grassezza acidula di un formaggio caprino. Naturalmente se non avete a disposizione il Caprino Nobile (lo riconoscete per la presenza di una crosta fiorita), potete usare qualsiasi altro formaggio di capra che gli si avvicini.

Ingredienti

320 g di riso Acquerello invecchiato 7 anni
100 g circa di Caprino Nobile di Monte Jugo “Ciambella”
4 carciofi bio cimaroli
Aglio
1/2 cipolla
1 limone non trattato
Bottarga di Muggine di Orbetello
Olio extravergine di oliva
Brodo casalingo

Preparazione

In un pentolino di rame o in un coccio fai sudare dolcemente la cipolla tritata con l’aglio e tosta accuratamente il riso.
Cuoci i carciofi interi al vapore e tagliali in pezzi.
Aggiungi poco brodo per volta nel risotto incorporando anche i carciofi a metà cottura.
Poco prima di mantecare fuori dal fuoco con il formaggio caprino fatto a pezzetti, aggiungi il succo di mezzo limone insieme alla sua scorza grattata.
Impiatta il risotto cospargendolo con abbondante bottarga di muggine.

2 Commenti

  1. Che deliziaaaaaa! Non vedo l’ora di provare anche io questo particolare risotto. Fortunatamente ho notato che dal mio rivenditore di fiducia si trovano i caprini descritti. Devo solo sperare di trovare anche la bottarga! Mi darò da fare, buona domentica
    M.G.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui