Roma. Dopo tanti rimandi, il 30 maggio apre il mercato di Testaccio

Mentre si addensano nubi su Eataly Roma, i frequentatori di banchi alimentari potranno prevedere una gita al nuovo mercato di Testaccio che si sposta per intero nel nuovo Centro Polifunzionale situato tra via Volta, Galvani, Franklin e Ghiberti. La struttura si ispira ai mercati all’aperto di Roma ed è segnalato dai mattoni traforati che lo avvolgono.

Dalle prime impressioni non è che abbia fatto impazzire per l’architettura, ma dal punto di vista funzionale e tecnologico (ventilazione naturale e pannelli fotovoltaici) sembra avere i numeri per mettere a proprio agio gli operatori (saranno 103 e avranno a disposizione box di 20 metri quadri) e clienti (potranno contare su un parcheggio con 300 posti a rotazione).

L’assessore al Commercio Davide Bordoni ha firmato l’ordinanza che fissa al 26 maggio l’ultimo giorno di attività per il vecchio mercato. A giugno ci sarà l’inaugurazione ufficiale con il sindaco Alemanno e la costituzione di un organismo paritetico.

Un tavolo “composto dalle varie parti rappresentative di Roma Capitale, dal concessionario e dagli operatori commerciali per verificare la qualità e la quantità dei servizi erogati e svolgere attività propositive per rendere ottimale la conduzione della struttura annonaria. In questo modo vogliamo evitare i problemi che sono sorti nelle passate esperienze dove la mancanza di dialogo tra operatori e concessionario ha creato situazioni di criticità per il mercato stesso”.

Speriamo che non sia un altro carrozzone inutile. Almeno considerato l’indietro tutta che dovrebbe subire il martoriato Piano del Commercio dopo la sentenza del Consiglio di Stato che salvaguarda botteghe e negozi di quartiere dall’assalto dei megastore.

[Link: corriere.it]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui