Scorticata 2012. Il programma di Torriana con tutti gli chef dei tre giorni

Tempo di lettura: 2 minuti

Iniziate a prendere le misure e a segnare le date. Il 28 giugno riapre, alla conclusione dei lavori, il Povero Diavolo, Osteria e Locanda di Fausto Fratti e Stefania Arlotti con ai fornelli Pier Giorgio Parini che abbiamo visto in splendida forma a Festa a Vico nella serata delle Axidie con il suo Rosso e Verde che per molti (e per moltissime) è stato uno dei piatti più riusciti.

I lavori in corso all’osteria riguardano soprattutto la cucina.Per Fausto, grande appassionato di motori a due ruote, è come dare più potenza alla macchina (è stata scelta una Molteni) e offrire alla vista dei commensali il lavoro che si fa ai box di questo ristorante che è uno di quelli che partecipa al Campionato di Formula 1 – e non solo perché lì di fronte c’è il circuito di Imola – dove conquista regolarmente il premio speciale delle Erbe.

Di Pier Giorgio si è parlato troppo poco negli ultimi mesi forse perché non sbaglia mai, neanche in trasferta (a Enologica, a Culinaria, a Festa a Vico ha incantato per le sue creazioni), e la trasformazione della sala macchine sarà un’occasione per andare a assaggiare o a ri-assaggiare le sue splendide creazioni.

Il team Povero Diavolo è anche famoso per una festa che ogni anno si svolge nel cuore dell’estate: la Scorticata. Non vi fate ingannare dal nome, la vostra pelle resterà al suo posto. Trattasi di toponimo antico di Torriana che è arroccata in alto, difficile una volta da raggiungere. Siamo alla 12ma edizione di una festa che offre molto nel suo diventare una sagra di eccellenze e che si svolgerà mercoledì 25, giovedì 26 e venerdì 27 luglio.

Ogni sera riflettori puntati sulle cucine di strada, recita l’opuscolo informativo, con tre momenti diversi:

Cuoche da marciapiede con Isa Mazzocchi del ristorante La Palta, Aurora Mazzucchelli del Ristorante Marconi, Antonia Klugman del ristorante l’Argine.

Polo Sud, ovvero l’omaggio alla Sicilia, con Pino Cuttaia de La Madia, David Tamburini di Casa Grugno, Accursio Craparo de La Gazza Ladra e Corrado Assenza che cucinerà la pasta di Gragnano.

Saranno Futuro, gli chef emergenti di diversi territori, con Damiano Donati di Serendepico, Alessandro Dal Degan de La Tana, Christian Milone del ristorante Zappatori.

A questo programma c’è da aggiungere la consistente lista dei produttori (scelgo a caso i pecorini de Il Buon Pastore di Montefiore Conca, la Tradizione di Vico Equense, il piccolo forno Marziali di Saludecio, i dolci del Caffé Sicilia di Noto), quella delle cantine, gli artisti e i musicisti (Gloria Turrini Trio e Del Barrio Recalentao, per dire) il cui programma è curato da Sergio Casabianca.
E, ovviamente, la presenza per tutte le tre sere di Pier Giorgio Parini.

Scorticata 2012. Organizzazione: Comune di Torriana Pro Loco. Progettazione: Fausto Fratti. Informazioni: Comune di Torriana – Tel. +39 0541.675220

[Aggiornamento del 23 luglio 2012. Alla mail di SdG sono arrivate un paio di foto. Allestimento in corso!]

3 Commenti

  1. Tra 10 giorni è tutto a posto? Ma allora è un semplice cambiamento di elettrodomestico. E come la fate lunga 8)

  2. Ieri sera sono stato all’apertura di Scorticata 2012. E’ la mia prima volta in assoluto che vado a Torriana e quindi mi pare d’obbligo dire due parole sul paese che è semplicemente grazioso, rilassante e con una vista davvero piacevole sulla Val Marecchia, Verucchio, San Marino e tutta la riviera Riminese.

    Detto questo, abbiamo sbirciato fra gli stand cosa stavano preparando gli chef ma ieri sera si sono dovute segnare due grosse defezioni. Mancava Cuttaia per un problema di voli aerei e Damiano Donati per un lutto familiare (condoglianze). Erano due presenze che mi avrebbero fatto enormemente piacere, perché Cuttaia lo avrei salutato volentieri dopo l’ottimo ricordo della Madia e Damiano lo avrei conosciuto con molta curiosità. Comunque la festa è andata avanti, con Piergiorgio Parini in splendida forma e grazie a degli amici in comune c’è stata la possibilità anche di scambiarci alcune parole. Non male il suo pollo fritto con pomodori meloncello e anguria aromatizzate allo zenzero. Di grande spolvero gli spaghetti con pomodoro e cagliata che ha proposto David Tamburini di Casa Grugno, il quale visto che era arrivato prima e non c’era Cuttaia, l’ha in qualche modo sostituito. Corrado Assenza ha proposto LA Cassata (non UNA Cassata), veramente strepitosa. C’erano i Pisarei e fasò proposti da Isa Mazzocchi e altri piatti che non ho assaggiato.

    Essendo la prima volta non ho paragoni da fare con le passate edizioni, ma chi era con me lamentava un po’ gli aumenti dei prezzi da due anni a questa parte. Una fetta di Cassata 7 euro, il pollo fritto 10, un piatto di salumi con parmigiano 10 e così via. Bravissimi i ragazzi che suonavano e ballavano. In generale una festa più che piacevole, magari occhio a non aumentare ulteriormente i prezzi perché vedo male una famiglia tipo andare a cena lì come se fosse un self service a prezzi da ristorante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui