La merenda è più buona con le empanadas di mais, scalogno e formaggio

Tempo di lettura: 2 minuti

Io e las empanadas siamo una cosa sola, un po’ come con la carne e il dulce de leche. Sono quei cibi che capisci al volo se è buona la materia prima, se l’impasto si romperà in forno, se sono cotte a puntino o quando si stanno rompendo mentre cuociono dall’odore. Il rischio di queste empanadas dal ripieno piuttosto morbido è che si rompano in cottura. Quindi il consiglio è di stendere l’impasto non troppo sottile. Chi è alle prime armi si sentirà più sicuro preparandole con uno stampino: foderate con un disco di pasta, riempite con il mais e chiudete con un altro disco di pasta sigillando con il repulgue già spiegato per le empanadas di carne.

Ingredienti per 24 empanadas piccole

Impasto per empanadas senza il pimenton, qui la ricetta

300 g di chicchi di mais già sgranati (io non ne ho trovato di belli e ho usato quelli da scatola con la loro acqua)
2 scalogni tritati piccoli
60 g di burro
2 cucchiai colmi di fecola di mais
latte fresco q.b.
sale e pepe q.b.
3 cucchiai colmi di formaggio grattugiato grosso (io ho usato groviera)

Preparazione

  • Separa il mais dalla loro acqua e conservala.
  • Trita metà del mais con un mixer e riunisci tutto il mais in una ciotola con l’acqua.
  • Se trovi un bel mais, al posto dell’acqua prepara 200 ml di latte fresco.
  • In una padella antiaderente sciogli il burro e imbiondisci a fuoco basso gli scalogni.
  • Aggiungi la fecola e mescola velocemente. Aggiungi tutto il mais e l’acqua, mescola con una frusta velocemente sino ad incorporare tutto il composto che sarà molto duro. Versa il latte poco a poco e mescola continuamente: la consistenza deve essere molto ferma. Ritira dal fuoco, aggiungi il formaggio, mescola bene ed aggiusta di sale e pepe. Lascia raffreddare in frigo almeno 4 ore.
  • Prepara l’impasto come indicato nel link in alto.
  • Accendi il forno a 170°, stendi l’impasto non molto sottile e taglia dei cerchi (io ho fatto 24 empanadas piccole con cerchi di 10 cm).
  • Con un cucchiaino da tè, preleva un po’ di ripieno, chiude a mezza luna sigillando i bordi premendo con le dita.
  • Esegui il repulgue (la chiusura tipico della empanada) e cioè una volta sigillata tutta la mezza luna, chiudi da un estremo all’altro piegando il bordo su se stesso più volte per ottenere il piccolo cordoncino.
  • Buca la superficie 2-3 volte con uno stecchino.
  • Disponi in una leccarda coperta da carta da forno e inforna per 10-15 minuti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui