[Miss Schiscetta è supporter del cibo da preparare a casa e da portare in ufficio per mangiare bene in pausa pranzo e stare meglio fino a cena. La trovate sul blog che ha aperto per santificare il ruolo della gavetta o del lunch box americano o del bentobako, se preferite termini più cool. O solar-schiscetta se guardate al futuro prossimo venturo]

Fa caldo. Fa quasi freddo. I primi giorni d’autunno sono sempre così, memorie vivide dell’estate appena finita con la cattiva stagione che sgomita per farsi avanti. Difficile pensare cosa portare con sé per il pranzo sul posto di lavoro. Il solito panino no,non se ne può più, un’insalatina leggera di foglie e pomodorini  da condire sul posto o della frutta fresca ci pare troppo poco (e poi non c’è più quell’arsura dei giorni del solleone in cui  si desiderava solo addentare idratanti pezzetti di cocomero e di melone), qualcosa di troppo corposo neppure, che ancora non è tempo da cibo che riscalda. Insomma, ci vogliono soluzioni intermedie, light ma già con un minimo di spessore. Comunque qualcosa di goloso, perché in quel momento in cui finalmente  stacchi dal computer e dai mille problemi della mattinata lavorativa, hai voglia di trovarti davanti un che di consolatorio. Una copertina di Linus in format schiscetta.

Un’idea può essere quella di un’insalata con legumi e pesce, un piatto che  ti intrigherebbe  come antipasto in un ristorantino, se solo ora ci potessi andare, e che adesso può assicurati qualche attimo di  intervallo mentale da quella montagna di carte, parole o numeri che ti attende al varco tra un’oretta. Ma non è solo stuzzicante  l’insalata di code di gambero e ceci che suggerisco oggi. È anche molto comoda da preparare, pochi ingredienti (probabilmente li hai già in casa) e pochi passaggi per averla bella e pronta per essere chiusa in un contenitore a chiusura ermetica e messa in frigorifero fino al momento di uscire di casa. Al momento del pranzo, dopo qualche ora a temperatura ambiente, sarà perfetta per essere consumata.

Insalata di code di gambero e ceci

Ingredienti (per una porzione abbondante)

½  scatola di ceci lessati
130 g di code di gambero precotte (anche surgelate)
½ spicchio d’aglio
olio extravergine d’oliva
peperoncino in polvere
2 cucchiai (scarsi)  di prezzemolo fresco tritato
½ limone
sale e pepe nero macinato al momento

Preparazione

Scolate  i ceci, sciacquateli,  sgocciolateli bene e versateli in una terrina. Scaldare un paio di cucchiai di olio in una padella e fatevi soffriggere l’aglio fino a che inizia ad imbiondire, allora toglietelo e aggiungete le code di gambero e un pizzico di peperoncino. Cuoceteli con il coperchio (altrimenti asciugano troppo!) mescolando di tanto in tanto, per 4-5 minuti. A fine cottura salate e pepate. Togliete dal fuoco  e mettete a raffreddare. Quando sono freddi, tagliateli a pezzetti (a misura di cece, più o meno, così si mangiano più comodamente) e aggiungeteli ai ceci. Grattugiate la buccia del limone (ne basterà un cucchiaino da tè) e spremete il limone. Preparate il condimento emulsionando 2 cucchiai (scarsi)  di olio, 1 cucchiai di succo di limone (anche 1 ½ se amate un gusto più acido), il prezzemolo e  una spolverata di pepe. Versate il condimento sull’insalata, aggiustate di sale, versate in un contenitore a chiusura ermetica e mettete in frigorifero.

Per consumare questa insalatina  vi servirà solo una forchetta.

[La schiscetta con l’insalata di ceci e code di gambero è stata fotografata sulla scrivania di Sara B., bibliotecaria a Massarosa]

2 Commenti

  1. FANTASTICA RICETTA!! SEMPLICE, APPETITOSA!! Viene quasi da dire: perche’ non ci ho pensato prima? La faccio stasera per cena, altro che ufficio…

  2. Provata!! Appetitosa… ma non è arrivata al giorno dopo… Provo a cucinarla di notte e metterla di nascosto nel portavivande. così nessuno la vede!! 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui