Hamburger vegetariano, la ricetta da fare a casa

Tempo di lettura: 3 minuti

Per fare in casa dei veggie burger c’è un solo ingrediente fondamentale, imprescindibile: la volontà! Per il resto, chiunque può farlo, seguendo una ricetta basic come la mia o anche una più complessa e articolata. Anche, addirittura, inventare la propria versione dei burger vegetali, è un gioco da ragazzi! Perfino un onnivoro potrebbe riuscirci…

Quelli che vi propongo oggi sono a base di fagioli borlotti e spezie: sono molto semplici, sia nel sapore che nella preparazione. Per questo è facile creare dei panini diversi, con abbinamenti classici e innovativi: tutto sta nel catturare l’attenzione dell’onnivoro o dello scettico di turno! Provateli in un panino oppure al piatto, con insalata e patate arrosto!

Veggie Burger Basic

Ingredienti (per 4 persone)

400 g di fagioli Borlotti (pesati cotti)
1 cipolla bionda
Buccia di un arancio (bio)
Pepe bianco
Erba cipollina
Cannella
Curry
Curcuma
Noce Moscata
Olio extravergine di oliva
Sale
Farina 0
Pangrattato
400 g polpa di pomodoro
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio di aceto di vino bianco
Sale
Olio extravergine di oliva
8 panini all’olio
6 cespi di indivia belga
Sale
Olio extravergine di oliva

Preparazione

Prepara i fagioli: che siano surgelati o secchi, falli semplicemente bollire in acqua, come di consueto. Per stuzzicare l’olfatto, più che il sapore, aggiungi all’acqua anche un rametto di rosmarino.

Prepara l’indivia: tagliala e lavala accuratamente. Versa in una padella un filo d’olio, un pizzico di sale e abbondante pepe nero. Fai saltare l’indivia in padella fino a farla colorare.

Una volta pronti i fagioli e ben raffreddati, armai di robot da cucina e prepara l’impasto: versa nel boccale i fagioli, un filo d’olio, il sale e le spezie; in ultimo aggiungi la buccia dell’arancio. Taglie la cipolla e uniscila al mix. Inizia a frullare alla massima velocità fino ad ottenere una crema molto morbida, quasi un patè! Trasfesci il tuo bell’impasto in una ciotola e aggiungi due cucchiai di farina e uno di pangrattato. Mescola e fai amalgamare anche i nuovi ingredienti: cerca di regolarti con la consistenza e di conseguenza aggiungi farina (sempre senza esagerare) o, in alternativa, del liquido. Consiglio acqua o, se non hai messo il sale all’inizio, salsa di soia; in alternativa, anche del vino bianco leggero funziona alla perfezione.
Prepara la teglia e accendi il forno a 200°. Prendi uno stampino rotondo e, posizionato sulla teglia, riempilo del composto di fagioli: lo spessore lo scegli tu, in base all’uso che farai dei burger e dei tuoi gusti.
Una volta terminato il tuo impasto, inforna. Ci vorranno 30 o 40 minuti circa, il tempo di far cuocere la farina e di far dorare la superficie dei burger. Sforna e fai raffreddare.
Mentre i burger sono in forno, prepara la salsina: metti sul fuoco il pomodoro, un filo d’olio, un cucchiaino di zucchero, un cucchiaio d’aceto e un pizzico di sale. Fai restringere il sugo e metti da parte.
Prendi i panini scelti, tagliali a metà e spalma la salsa. Adagia l’indivia profumata e poi il burger. Completa con altra indivia e “sporca” il pane con altra salsa. Chiudi e distribuisci: certo, per i neofiti sarebbe il caso di assaggiare per primi. Se sei già navigato/a e abituato/a al cibo veg, puoi anche preparate tutti i panini e portarli in tavola tal quali o tagliati a metà, come fossero paninetti da aperitivo.

Ne ho preparati alcuni con gli spinaci in luogo dell’indivia: non ho aggiunto salsa e la consistenza non ne ha risentito, essendo gli spinaci molto umidi. Con il sapore di arancia così forte, gli spinaci hanno la delicatezza giusta che serve a completare il panino.

L’indivia saltata, dal canto suo, profuma molto il panino e stuzzica il palato, pur rimanendo delicata e perfetta per apprezzare il sapore dei burger!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui