Tutti pazzi e in fila per i macaron di Ladurée a Roma

Tempo di lettura: 1 minuto

Quale sarà il dolce più desiderato del Natale? Se state pensando al panettone, siete old. Macaron, plurale macarons. I dischi bombacciuti, colorati e ripieni di creme alle ennemila essenze e varietà hanno i loro affezionatissimi fan sempre disposti a tutto pur di sciogliersi in mille gridolini estasiati. Il nuovo mantra della pasticceria (cit.) è direttamente proporzionale al mantra cupcakkico delle desperate housewives (cit.) in fase ultraglicemica. Entrambe le categorie dolciarie raccolgono ovazioni, applausi, strali e contumelie (compresi gruppi di lotta di panza su Facebook).

I macaron sembrerebbero in vantaggio. Vuoi paragonare una scatola iperchic da mettere sotto l’albero di Natale? Tanto gettonata da fare una fila al negozio di Roma nemmeno se stessimo ai saldi delle boutique. Sono i Macaron, bellezza, impara da Chiara Ferragni e se proprio non vuoi fare la fila al freddo prova a seguire la ricetta di Andrea De Bellis.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui