La pausa pranzo è più ricca con la ricetta degli gnocchi gratinati

gnocchi-gratinati-schiscetta

Gnocchi e non solo di giovedì. Per la schiscetta di questa settimana, ecco la ricetta che propone un riciclo creativo di parte degli gnocchi acquistati o preparati per una cena. Ma mala tempora currunt, e come direbbero i vecchi “non c’è più religione“ (se è per questo ora siamo anche senza Papa) e oggigiorno quei gustosi tocchetti a base di patate e farina finiscono nel piatto senza regole di calendario, e non solo nel quarto giorno della settimana. Non c’è da scervellarsi troppo per chiedersi perché: gli gnocchi sono una pietanza che si prepara velocemente e a costo ridotto, che si vuole di più? Così, se stasera avete in programma di portare in tavola degli gnocchi con sugo alla salsiccia, o alla sorrentina, tenetene da parte un po’ di quelli che andrete a scolare, per trasformarli in quattro e quattr’otto in un piatto che domani, durante la pausa pranzo, vi consolerà dello stress lavorativo senza darvi la sensazione di essere diventati la macchina ricicla avanzi di famiglia.

Gnocchi gratinati ricchi

Ingredienti (per una persona con buon appetito)

200 g di gnocchi di patate
50 g di prosciutto cotto a dadini
30 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
100 ml di besciamella calda
Burro
Sale e pepe

Preparazione

Riscalda il forno a 200° C.

Intanto porta a bollore abbondante acqua salata in cui lesserai gli gnocchi fino a quando verranno a galla.
Ritirali con una schiumarola e versali in una piccola pirofila imburrata.

Aggiungi metà della besciamella, il prosciutto e metà del formaggio e mescola con delicatezza, facendo attenzione a non rompere gli gnocchi.

Poi unisci la besciamella rimasta, cospargi con il parmigiano avanzato e con qualche fiocchetto di burro. Inforna e cuoci per circa 15 -20 minuti, fino a che risulteranno ben gratinati.

A fine cottura ritirali dal forno e lasciali raffreddare, poi trasferiscili in un contenitore a chiusura ermetica adatto al riscaldamento in microonde. All’ora di pranzo in ufficio dovrai solo scaldarli per qualche minuto al microonde.

Per consumare questo piatto in ufficio ti occorrerà solo una forchetta.

[Schiscetta! è un progetto editoriale di Jeanne Perego e Lella Niccoli]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui